ASCOLI PICENO – Il clima estremamente rigido di questi ultimi giorni che si è abbattuto su tutto il Centro-Italia e specialmente nel sud delle Marche ha lasciato i primi segni. Le forti nevicate verificatesi in alcune zone del Piceno e del Fermano hanno provocato la caduta di alberi e persino quella di tralicci dell’alta tensione.

In alcuni di questi si sono fermati dei veri e propri “manicotti” di ghiaccio che hanno rotto i conduttori. Il risultato si è tradotto nell’interruzione dell’energia elettrica per circa 500 utenze con altrettante famiglie rimaste senza corrente elettrica. Per fare fronte a questo, per certi versi, imprevisto “black-out” l’Enel ha chiamato d’urgenza tutto il personale, circa settanta tecnici.

il danno si è rivelato di tali proporzioni da richiamare il supporto di squadre  dalla Regione Emilia- Romagna e persino di aziende esterne. Si conta di lavorare senza soste sino al completo ripristino delle linee. Cosa che dovrebbe avvenire entro la notte di sabato 27 dicembre.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.203 volte, 1 oggi)