MARTINSICURO – Appartamento estivo occupato abusivamente da sconosciuti. E’ quanto capitato un paio di giorni fa in un’abitazione di Villa Rosa. Il proprietario dell’immobile, un abruzzese trapiantato a Torino, aveva dato le chiavi di casa del suo appartamento – posto al piano terra di un edificio in via Baracca – ad un amico del posto, che aveva il compito di andare ad innaffiare di tanto in tanto le piante nel giardino.

L’uomo un paio di giorni fa, recatosi nell’abitazione dell’amico, ha visto che la porta di casa era chiusa dal’interno ed era stato inserito il chiavistello di sicurezza. Facendo un rapido giro di ispezione ha notato che sul retro dell’appartamento era stata forzata un’inferriata e che le tapparelle delle finestre erano semiaperte. Immediatamente sono state avvertiti i Carabinieri della stazione di Martinsicuro. I militari, intervenuti sul posto sono riusciti ad entrare nell’abitazione ed è stata verificata l’intrusione da parte di estranei. Nessuno era presente al momento nell’appartamento (probabilmente la fuga è stata fatta da una delle finestre del retro), ma sono sati ritrovati alcuni indumenti sporchi e oggetti che non erano di proprietà del titolare dell’immobile. Nulla però è stato sottratto dall’abitazione. Evidentemente la casa è stata occupata per una notte o due da qualche sconosciuto che ha approfittato dello stabile totalmente deserto per utilizzare i servizi dell’appartamento e dormire al coperto.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 754 volte, 1 oggi)