GROTTAMMARE – Il Grottammare cerca riscatto dopo quattro sconfitte consecutive (ultima delle quali quella di Luco dei Marsi) ospitando un Chieti che arriva da altrettanti risultati utili consecutivi l’ultimo la vittoria di domenica in casa dell’Elpidiense Cascinare.
Merito di questa inversione di rotta sono stati sicuramente i cambiamenti apportati dal nuovo diesse Nucifora (ex Samb) nel mercato dicembrino con ben 13 elementi nuovi che sono andati a ringiovanire la rosa.
Situazione ben diversa in casa di patron Pignotti che non ha effettuato ulteriori modifiche in una rosa carente numericamente e forse qualitativamente. Ma il discorso è chiaro: squadre come Chieti hanno una piazza che sostiene, invoglia e spinge per migliorarsi mentre Grottammare è una piccola realtà calcistica che si accontenta senza farsi mai completamente coinvolgere.
Il Grottammare dovrà fare a meno degli squalificati Oddi, Adamoli e Nicolosi. Al centro della difesa al fianco di Del Moro dovrebbe ritrovare spazio il baby Bonaiuti. I biancocelesti hanno ancora il triste score casalingo di soli due punti in sette gare disputate al Pirani. Ma anche il bilancio in trasferta dei neroverdi non è che sia irresistibile: cinque punti (dei 16 complessivi) in otto gare fin qui disputate lontano dall’Angelini. Non esistono precedenti tra le due formazioni.
Dirigerà l’incontro il signor Pasquale Di Meo di Foggia. Queste le possibili formazioni:
Grottammare: Addazi (Domanico), Vrioni, Marcatili, Polenta, Bonaiuti, Del Moro, Puglia (Marini), Rulli, Maccagnan, Di Felice, Curzi (Pignotti). All. Scarfone.
CHIETI: D’Ettorre, Basilavecchia, Serpico (Catalano), Bartoli (Oresti), Safon (Lopetuso), Favaro, Costa, Tatomir, Rosa, Scibilia (Marini), Genghi. All. Giusto
Il Centobuchi reduce da due risultati utili consecutivi (una vittoria e un pareggio) con la nuova gestione Pruzzo è atteso dall’insidiosa ma non proibitiva trasferta al G.Spadoni di Montecchio. Per questa partita i biancocelesti sperano di recuperare l’acciaccato Smerilli, attuale capocannoniere del club monteprandonese con sei reti.
Per il resto la formazione dovrebbe essere la stessa che ha impattato domenica in casa con la Renato Curi. In tema mercato di riparazione che si è chiuso pochi giorni fa senza botto da parte del Centobuchi che in attesa di acquisire qualche svincolato ha preso solo il portiere proveniente dalle giovanili della Roma Delfino e ha ripreso l’attaccante Miani che sta guarendo da un infortunio.
Per il resto il portiere Vanin è stato girato all’Arquata ed è saltato per motivi burocratici l’ arrivo dell’attaccante Ivoriano Traore Moustapha. Svincolato dopo Argira anche Del Grande che era stato l’ultimo acquisto di Cicchi prima che arrivasse Mongardini.
Rifiutato invece il passaggio di Alessandrini all’Arquata. La formazione biancoceleste sinora ha totalizzato più punti in trasferta, undici (in 7 gare), che in casa nove. Mentre i biancorossi hanno fatto tra le mura amiche dieci punti (sui 12 totali) in otto gare. L’ultimo precedente tra le due squadre a Montecchio (Pesaro Urbino) terminò 3-1 per i padroni di casa. Arbiterà il confronto il signor Marco Zappatore di Taranto. Questi i possibili schieramenti:
REAL MONTECCHIO: Pierini, Parisi, Mengo, Savini, Bianchi, Pacciarini, Berretti, Truffelli, Procopio, Borrelli, Paoli. All. Severini
CENTOBUCHI: Albanesi, Trasatti, Coccia, Croceri, Corradetti, Marranconi, Frinconi (Cesani), Simoni, Cardinali, Vitone, Cesani (Smerilli). All. Terrani(Pruzzo dovrà scontare altre 2 giornate di squalifica prima di rientrare in panchina)
Questo il programma completo della 16°giornata del campionato di serie D girone F: Fano(33)-Elpidiense(18), Grottammare(10)-Chieti(16), Maceratese(9)-A.Trivento(15), N.Campobasso(24) [-3]-Morro d’Oro(12), O.Agnonense(24)-Luco Canistro(17), Real Montecchio(12)-Centobuchi(20), Renato Curi(28)-Pro Vasto(33), Santegidiese(23)-Casoli(32), Tolentino(16)-Recanatese(17).

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 606 volte, 1 oggi)