ROMA – Avrà vita la nuova Provincia di Fermo e, con essa, l’altro ente bonsai della nuova provincia ascolana? Il 2009 è l’anno della fatidica divisione. L’onorevole del Partito Democratico Luciano Agostini ha così presentato una interrogazione alla Camera dei Deputati, in cui chiede «se alla luce del dibattito che si è aperto nel Paese e conseguentemente alla presentazione della proposta di legge da parte di alcuni parlamentari della maggioranza con primo firmatario l’onorevole Scandroglio (ha presentato una proposta di legge costituzionale per la soppressione delle Province, ndr), il Governo abbia in atto iniziative tali da sospendere o differire le procedure circa la divisione dei beni patrimoniali e del personale delle Province di Ascoli e Fermo, previste dalla Legge 147/2004».
Agostini infatti fa riferimento, oltre che all’onorevole Scandroglio, anche all’altra iniziativa dell’onorevole Massimo Donadi dell’Italia dei Valori che lo scorso 5 dicembre ha annunciato la presentazione in Parlamento di una legge costituzionale per la soppressione delle Province.
«Le difficoltà della divisione – scrive Agostini – furono avvertite già alla pubblicazione delle leggi istitutive, le quali, per ragioni ovviamente economiche, rimandarono l’effettiva attuazione dei nuovi enti ai cinque anni successivi dopo la pubblicazione dei testi normativi».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.535 volte, 1 oggi)