SAN BENEDETTO DEL TRONTO – L’abituale cena di fine anno dell’Associazione Albergatori Riviera delle Palme si è svolta, quest’anno, all’Istituto Alberghiero, nella sera di giovedì 18 dicembre. Un modo, come ha sottolineato il neopresidente Gabriele Di Emidio, per avvicinare la scuola sambenedettese agli imprenditori che, proprio in quella scuola, dovrebbero trovare la forza lavoro più adatta per le proprie necessità.
L’incontro è servito anche per fare il punto sul tema del blocco della variazione della destinazione d’uso degli alberghi sambenedettesi: proprio questa sera, infatti, il Consiglio Comunale discuterà se impedire la variazione della destinazione d’uso alberghiera (l’ultimo caso in ordine di tempo è il centrale Hotel Garden, che diventerà ad uso residenziale).
Ipotesi che però è avversata dagli albergatori sambenedettesi. Il presidente Gabriele Di Emidio spiega perché: «Io lavoro nel campo del turismo e voglio continuare a farlo, e quindi, ipoteticamente, questa decisione non cambierebbe il mio impegno. Si tratta, però, di una scelta che va ad incidere profondamente sulle nostre attività. Basti pensare alla capacità di ottenere credito dalle banche: se il valore dei nostri immobili si dimezza (nel caso in cui debbano mantenere esclusivamente la funzione turistica), anche il credito e quindi i nostri investimenti ne risentiranno)».
Per Di Emidio la strada da seguire è dunque un’altra: «Non una contrapposizione, ma un affiancamento dell’ente pubblico al settore privato, affinché, sinergicamente, si possa migliorare il nostro turismo. Se facciamo così, nessuno avrà voglia di chiudere la propria attività, e, anzi, arriveranno nuovi investimenti». Di Emidio fa riferimento alla necessità di concludere il lungomare sambenedettese, e di prolungare la stagione turistica di almeno quindici giorni: «Il nostro turismo ha inizio, grossomodo, alla metà del mese di giugno: sto ora lavorando assieme al presidente del Consorzio Turistico Riviera delle Palme, Alessandro Zocchi, per cercare di sviluppare, nella prima quindicina del mese, forme di attrazione incentrate, magari, sul turismo sportivo e, una volta definita la situazione del Palacongressi, anche con la congressistica».
Molte le personalità presenti all’incontro: gli assessori Domenico Mozzoni e Margherita Sorge per il comune di San Benedetto, Enrico Piergallini per Grottammare, il presidente del Consorzio Turistico Alessandro Zocchi, i consiglieri comunali Pasqualino Piunti e Bruno Gabrielli, il presidente della Pro Loco sambenedettese Marco Calvaresi, il presidente degli albergatori cuprense Giuseppe Mascaretti, il presidente regionale della Confesercenti Paolo Perazzoli, il presidente provinciale della Confcommercio Giorgio Fiori.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 735 volte, 1 oggi)