GROTTAMMARE – Ultimo appuntamento pre-natalizio presso la Sala Kursaal di Grottammare con la rassegna “Cin Cin… Cinema!” organizzata dall’Associazione Culturale Blow Up di Grottammare. La manifestazione prevede per venerdì 19 dicembre dalle 21,30 la visione del film “La moglie dell’avvocato” del regista coreano Im Sang-soo, opera in cui il vino ha un ruolo importante nella trama di tradimenti e di ipocrisie che si crea tra i personaggi. Ad introdurre la serata dalle ore 21.00 la consueta degustazione di vini e l’incontro con Leonardo Vittorio Arena, uno dei massimi esperti di filosofie e religioni orientali in Italia. Leonardo Arena insegna “Storia della filosofia contemporanea” e “Filosofie dell’estremo oriente” presso l’istituto di filosofia dell’università di Urbino e “Psichiatria” presso il corso di laurea in educatore professionale della facoltà di scienze della formazione dell’università di Urbino. È autore di numerosi libri su tematiche di filosofia comparativa e orientale, nonché di psicologia transpersonale. La degustazione di vini prevede l’incontro con una giovane azienda picena, l’Azienda Agricola Pantaleone di Ascoli Piceno.

Il film racconta la storia della bella Ho-jeong, ex ballerina, ora moglie annoiata e insoddisfatta di un giovane avvocato di successo che la trascura per dedicarsi al lavoro e alla sua amante. Mentre il padre del marito sta morendo di cancro e sua moglie ha fretta di rifarsi una vita con un ex compagno di scuola, Ho-jeong si concede una relazione con un adolescente, vicino di casa, inesperto e appassionato. In questa rete di inganni e meschinerie, irrompe un fatto di gratuita ferocia: il figlio adottivo (7 anni) dei due coniugi è rapito e ucciso da un poveraccio, impazzito per un’ingiustizia subita che attribuisce all’avvocato.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.484 volte, 1 oggi)