GROTTAMMARE – Venti anni di collaborazione con una multinazionale quale la Panasonic sono sicuramente un motivo d’orgoglio: e la Termoadriatica dei fratelli Guidotti ha voluto festeggiarlo con una cena organizzata nella sera di venerdì 12 dicembre, al BB Disco Dinner di Cupra Marittima.
Invitati all’incontro moltissimi tecnici e operatori del settore della climatizzazione degli edifici, che collaborano da anni con la Termoadriatica, e rappresentanti nazionali del marchio Panasonic.
Dal 1988, infatti, le due aziende collaborano nel settore della climatizzazione dell’aria, con proficui risultati per entrambi: «Per anni siamo stati, in Italia, tra i più grandi clienti di Panasonic – spiega il co-titolare della ditta grottammarese, Filippo Guidotti – e per noi questo è un motivo di grande soddisfazione. Noi siamo un’impresa che, seppure molto aperta all’innovazione, abbiamo deciso di mantenere l’intero capitale nel territorio locale, convinti come siamo che l’insieme di relazioni che si instaurano tra di noi e tutti coloro che con noi collaborano, per finire ai clienti, crei un circuito di rapporti determinante per il mantenimento della struttura economica e sociale del nostro territorio. Il nostro è un tentativo di far andare avanti una impresa fra la gente».

Durante la cena al BB era presente anche Sandro Mariani, presidente dell’Ordine degli Architetti della Provincia di Ascoli, che ha voluto personalmente esprimere parole di elogio per la Termoadriatica: «Si tratta di una bella realtà per Grottammare, grazie all’impegno di tre fratelli che stanno raccogliendo l’eredità del padre e cercando di innovare continuamente la propria azienda, forti del consenso di installatori e progettisti. I fratelli Guidotti hanno la capacità di aggregare, come dimostrato da questo incontro, e sfruttano un ufficio tecnico preparato capace di affiancare al meglio i progettisti esterni».
Non resta che dire: altri cento anni tra Termoadriatica e Panasonic.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.579 volte, 1 oggi)