MARTINSICURO – Le mareggiate della scorsa settimana che hanno spazzato via una parte delle spiagge truentine spingono il Comune di Martinsicuro ha mettere in atto i primi interventi per arginare seppure temporaneamente il fenomeno dell’erosione costiera. Una serie di scogli verranno infatti posizionati in questi giorni nelle zone più colpite, ossia nella zona nord di Martinsicuro, dal porticciolo fino alla rotonda dello chalet Eden Gala, nei pressi dei Bagni Massimo e del bar Vallese e nella parte sud di Villa Rosa all’altezza di Via Filzi. Il tutto grazie al tempestivo intervento della Regione che ha stanziati anche dei fondi per interventi tampone nel litorale truentino al fine di arginare l’emergenza erosione.

«Venerdì mattina ho parlato con Carlo Visca (dirigente regionale del servizio OO.PP. e Qualità Acque Marine, ndr)  per illustrargli la situazione in cui si trovavano le nostre spiagge in seguito alle mareggiate – ha spiegato il sindaco Di Salvatore – e già sabato mattina sono arrivati quattro camion con i nuovi scogli da posizionare nelle zone più colpite». La messa in posa delle scogliere sarà finalizzata ad arginare più che altro l’avanzare delle correnti marine in prossimità delle strutture balneari più a rischio e impedire che il mare ne scalzi le fondamenta, mentre si dovrebbe procedere anche con alcuni interventi di ripascimento morbido per ripristinare un minimo di arenile in quei tratti in cui è stato completamente spazzato via dalla furia del mare dei giorni scorsi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 605 volte, 1 oggi)