MACERATA – Un esordio per una scrittrice di Cupra Marittima: mercoledi 17 dicembre alle 21,15 ci sarà la presentazione della raccolta di racconti “La capitale straniera“, prima pubblicazione narrativa di Evelina De Signoribus, giovane cuprense.

La capitale è Londra, la nuova Ninive del ventunesimo secolo. Il gorgo della metropoli viene descritto da una prospettiva intima, riflettendo sulla percezione dei flussi vitali all’incrocio tra sfera sociale, privata e lavorativa. Il disorientamento urbano, umano e sociale viene vissuto come un’esperienza che divora e vampirizza corpo e mente del singolo soggetto: lavoro, vita, affetti si fondano come passato, presente, futuro.

Un esordio narrativo che sorprende per la forza irrompente di una scrittura ricercata, intima, ma allo stesso tempo anche cruda e diretta.

Durante la serata Clio Pizzingrilli presenterà la collana “questipiccoli“, uno straordinario progetto di contrabbando editoriale estraneo alle regole del mercato. Sono infatti dei quaderni centrati sulla metamorfosi del mondo del lavoro, che si aggirano come clandestini alla deriva o messaggi in bottiglia, mescolando vari strumenti narrativi, racconti, reportage memorie sui corpi e i luoghi di lavoro.

All’incontro interverrà anche il Professor Reinhard Sauer, che farà da relatore. La serata è l’appuntamento conclusivo di Libriamoci in Biblioteca letteralmente fantastico, rassegna culturale organizzata con il patrocinio del comune di Macerata.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 894 volte, 1 oggi)