CUPRA MARITTIMA – Dopo il successo riscosso dal progetto pilota dello scorso anno, si ripeterà anche nel 2009 l’iniziativa riguardante i bambini ed il mare. Le lezioni teoriche e le uscite che porteranno i ragazzi a conoscere gli artigiani che lavorano gli attrezzi da pesca, si terranno da gennaio a febbraio, e coinvolgeranno le classi delle elementari dalla I alla V.

Saranno le associazioni Mondo Marino e Liberi Naviganti ad occuparsene. Spiegano i rappresentanti della cooperativa Liberi Naviganti, composta da pescatori: «I bambini oggi sono un po’ troppo presi dalla tecnologia e non apprezzano come dovrebbero la risorsa cha hanno tutti i giorni sotto gli occhi, cioè il mare, tanto bello quanto fragile. È importante tenerlo pulito, perché tutto quello che viene buttato, il mare poi ce lo restituisce».

Aggiungono i biologi di Mondo Marino: «Quest’anno i ragazzi puliranno un pezzo di spiaggia e impareranno a fare la raccolta differenziata, inoltre, dovranno individuare un tipo di pesca sostenibile».

Commenta Matteo Gualano, assessore all’ambiente di Cupra Marittima: «Con questo progetto vogliamo educare alla tutela del mare ed alla raccolta differenziata, perchè differenziare per recuperare è la strada per il futuro, insegnarlo ai bambini vuol dire insegnarlo ai cittadini di domani».

Entusiasmo anche da parte del preside dell’Istituto comprensivo Settimio Merzietti che sottolinea il «ruolo fondamentale della scuola nel territorio, quale occasione di crescita e di confronto».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 438 volte, 1 oggi)