SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Approfittava della sua apparentemente innocua attività di venditore ambulante per spacciare importanti quantità di cocaina. A scoprire ed  arrestare all’alba di mercoledi Raffaele F. nato a Campobasso il 1963 e da anni residente in città sono stati gli agenti del locale Commissario di Polizia diretto da Marco Fischetto in collaborazione con uomini della Squadra Mobile di Bologna su ordine di carcerazione emesso dalla Procura del capoluogo emiliano.

Le indagini condotte in sinergia tra le due sedi delle forze dell’Ordine hanno potuto stabilire che il soggetto era a tutti gli effetti un “corriere di sostanze stupefacenti” tra la regione emiliana e quella marchigiana. Lo sviluppo delle indagini ha anche appurato che il traffico in cui è coinvolto l’indagato ha ramificazioni internazionali coinvolgendo altri paesi europei tra cui la Spagna ed elementi di provenienza colombiana.

Dal Commissariato di San Benedetto è stata richiesta l’applicazione della misura cautelare nei confronti dell’indagato, istanza ritenuta valida e accolta in pieno dal G.I.P. per il reato, reiterato e in concorso, di introduzione in territorio nazionale di sostanza stupefacente. La delibera è stata successivamente portata a termine dagli agenti che hanno tratto in arresto Raffaele. F. il quale si trova attualmente rinchiuso presso il carcere piceno di Marino del Tronto.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 724 volte, 1 oggi)