MONTEPRANDONE- “Il mio cuore umano” è la seconda pubblicazione di Nada Melanima dopo l’esordio nel 2003 con le “Le mie madri”: il volume è stato presentato nella Sala Consiliare di Monteprandone lunedì 8 dicembre. Un viaggio nella memoria, quello dell’autrice che, ripercorrendo all’incirca tredici anni della sua vita, racconta le gioie e i dolori che l’hanno caratterizzata. Fanno capolino, tra le pagine, personaggi semplici, poveri, umili, folli ma persone vere e familiari che diventano piccoli eroi: la mamma malata e la nonna Mora, la figura del padre che sembra marginale e apparentemente assente ma che in realtà cela un’amore viscerale. Lo sfondo non poteva che essere Gabbro, il piccolo paese natale dell’autrice in Toscana: luogo della sua anima dal quale si allontana all’età di quindici anni: 144 pagine che si leggono tutte d’un fiato senza mai perdere lo smalto.

L’incontro con l’autrice è stato organizzato dall’Associazione “I sapori del piceno”, dall’Associazione culturale “Monsignor Eugenio Massi” in collaborazione con la libreria “La Bibliofila” di San Benedetto del Tronto.

Presenti alla presentazione il sindaco Bruno Menzietti, il dottor Bruno Massacci e Mimmo Minuto, titolare della libreria La Bibliofila.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.152 volte, 1 oggi)