GROTTAMMARE – La Festa delle Marche vista con gli occhi dei bambini: è questo l’intento della scuola primaria “Giuseppe Speranza” di Grottammare che celebrerà la quarta edizione della “Giornata delle Marche“, alla sala Kursaal del Comune, alle ore 9 del 10 dicembre 2008.
L’appuntamento, che quest’anno si incentra sui rapporti con gli emigrati in Australia e fa riferimento alla città di Fermo, ha l’obiettivo di risaltare i valori della “marchigianità” per valorizzare i valori della storia marchigiana e riscoprirne le potenzialità.
Il titolo di questa edizione (che si svolge come sempre il 10 dicembre, Festa della Madonna di Loreto), è “Anziani, ancora protagonisti” e la scuola Giuseppe Speranza ha deciso di dedicare a questo tema l’intera mattinata del 10 dicembre sulle seguenti tematiche:
• Il filo rosso che unisce la generazione degli anziani e quella dei giovani.
• Anziani: attivi e ottimisti. Più dei giovani?
• Il valore ed il ruolo degli anziani nelle culture del mondo.
Il programma della mattinata, infatti, prevede, dopo il saluto del preside professor Franco Vagnarelli, del sindaco Luigi Merli e delle autorità presenti, recite e scenette aventi per tema il rapporto tra i bambini e gli anziani e sull’importanza della conoscenza del passato per progettare un “futuro solido”.
Le rappresentazioni che si terranno alla sala Kursaal (fino a mezzogiorno), saranno le seguenti: “Nel blu dipinto di blu”, “Pensieri per i nonni”, “Nonno Superman”, “La mamma della mamma”, “Il vecchio e il bambino”, “Nonno raccontami”, “La Madonna di Loreto”, “Nonno il mio migliore amico”, “Nonna disco”. E vedranno la partecipazione dei nonni sulla scena insieme ai nipoti.
La manifestazione è stata realizzata dai docenti della scuola primaria in collaborazione con il Comune e le associazioni del territorio.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 567 volte, 1 oggi)