GROTTAMMARE – Dopo la gara in sala stampa non si presenta il tecnico Rosario Scarfone che sceglie di non parlare, al suo posto arriva Pino Aniello il quale ammette la difficile situazione del suo Grottammare che anche oggi non meritava di perdere. Soddisfatto per il successo, invece, l’ex Daniele Amaolo rimasto in buonissimi rapporti col la società biancoazzurra, della quale si dispiace per il momento poco felice che sta vivendo.
Il responsabile dell’area tecnica Pino Aniello rinnova la fiducia a mister Scarfone: «Perché dovrebbe rischiare? Ma avete visto la partita? Per voi meritavamo di perdere? Abbiamo subito mezzo tiro in porta. E poi se arrivasse un altro tecnico ci chiederebbe dei rinforzi e allora tanto vale darli all’attuale allenatore che è persona degna e per bene. Non è in discussione, il gruppo non è allo sbando ma compatto a differenza di quello che si pensa».
«Tornando alla partita – riprende Aniello – è stata un film già visto, l’ennesima riprova di episodi continuativi come quello delle disattenzioni, la mancanza di forza di reazione e ancora le espulsioni che stanno diventando una consuetudine fastidiosa a dimostrazione di scarsa furbizia dei nostri. Bisogna fare qualcosa. Ora vedremo con il presidente. Comunque ci muoveremo sul mercato anche prima dello scontro diretto a Canistro di domenica per integrare la rosa. Cercheremo di prendere degli under da squadre professioniste per far tirare il fiato ad alcuni ragazzi».
E chiude con una battuta spiritosa: «Diciamo che non siamo ancora con l’acqua alla gola ma ci passa all’altezza del torace».
Di tutt’latro umore il tecnico del Morro d’Oro Daniele Amaolo: «Vittoria importante contro una diretta concorrente ma soprattutto per me contro la mia ex squadra, ostica, competitiva, ma raccolgono meno di quello che seminano. Abbiamo raccolto più di quello che abbiamo dato in campo: abbiamo sofferto dopo l’espulsione di Germini poi si è ristabilita la parità e a quel punto ci siamo difesi bene. Era importante interrompere i nove turni senza vittorie che cominciavano a pesare. Con risultati come quello di oggi, tranquillità e spirito di sacrificio sono convinto che faremo bene. Il nostro organico è stato completato con l’arrivo di Colella non credo ci saranno altri movimenti».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 615 volte, 1 oggi)