L’AQUILA – Ancora un ricorso da parte di una lista esclusa dalla tornata elettorale: il rinnovo del Consiglio regionale abruzzese potrebbe slittare addirittura al 2009. Il Movimento di Alleanza Federalista ha presentato infatti nella giornata di mercoledì 3 dicembre un ricorso al Consiglio di Stato contro la decisione del Tar che non ha ammesso la lista alle elezioni regionali in Abruzzo il 14 e il 15 dicembre.

La lista prima era stata ammessa con riserva e poi esclusa dalla commissione elettorale: successivamente il ricorso al Tar e ora al Consiglio di Stato. Al centro dell’esclusione ci sarebbe un ritardo di 6 minuti nella presentazione di una parte della documentazione a causa di un problema fisico di uno dei rappresentanti del partito.

«Riteniamo – ha detto Giacomo Chiappori, esponente della lista – che il movimento abbia la necessità di correre in questa regione. Adesso o ci sarà un decreto per la riammissione al voto di Alleanza federalista o si va in giudizio e si rischia di rivotare tra un anno».

Intanto il Consiglio di Stato ha fissato per martedì 9 dicembre l’udienza per discutere il ricorso contro il provvedimento del Tar. Alleanza Federalista chiede di rinviare di ulteriori 15 giorni le elezioni regionali.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 587 volte, 1 oggi)