Nel’articolo si riportano i dati parziali diffusi per prima dall’Agi, non corrispondenti a quelli definitivi. Resta, comunque, la vittoria di Mandozzi ASCOLI PICENO – Alla fine il verdetto non stupisce, visto che Emidio Mandozzi era dato ampiamente per favorito, anche per via della vasta visibilità nel Piceno fornitagli dall’aver ricoperto per 4 anni il posto di vice Massimo Rossi.

Dunque Emidio Mandozzi si è aggiudicato le primarie del Partito Democratico per la scelta del candidato alle prossime elezioni provinciali. A lui sono andati l’81 per cento dei consensi sui tre candidati in lizza (Nazzareno Firmani il 10 per cento e Alessandro Zocchi il 9).

Sempre domenica 30 novembre il Pd ha celebrato le primarie anche per la candidatura al Comune di Ascoli. Antonio Canzian, assessore provinciale all’urbanistica e medico dell’ospedale Mazzoni, ha battuto la forte concorrenza di Giuseppe Brandimarti, dirigente scolastico del Liceo scientifico di Ascoli. Canzian ha ottenuto il 3,25 per cento di voti in più, in totale il 42,60 per cento (i candidati del Pd alla carica di sindaco erano tre, con Emilio Pignoloni).

Nel complesso (fonte Agi) domenica 30 novembre si sono recati alle urne per le primarie circa 12 mila persone (4745 solo nel capoluogo).

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.065 volte, 1 oggi)