SAN BENEDETTO DEL TRONTO –  Risultato storico per la società Cogese che al 4° Gran Prix Italia disputato a Viareggio il 21 e 22 novembre ha messo in mostra il suo giovane campione Mattia Felicetti che ha centrato l’obiettivo diventando così il nuotatore più veloce delle Marche.
Nelle batterie di qualificazione con il tempo di 22″94, ha abbattuto il muro dei 23″, realizzando così il record regionale assoluto dei 50 stile libero in vasca da 25 metri, centrando la finale dove si è poi piazzato all’ottavo posto.
Ora per far suo completamente il discorso velocità rimane da conquistare anche quello in vasca da 50 metri, sfuggito a Ravenna per soli 4 centesimi di secondo.
Enorme è stata la soddisfazione  per il coach Walter Coccia e per il presidente Fabio Eleuteri che dichiara: «Sapevamo che il record era alla portata di Mattia, che un atleta in gran forma e che solo una giornata storta poteva negarglielo. Ora stiamo a vedere quello che succede sabato prossimo quando Mattia scenderà in acqua ai Campionati Italiani  Invernali in vasca corta a Genova. Siamo sempre più orgogliosi di avere un atleta come Mattia nella nostra società per gli splendidi risultati che sta ottenendo, per le emozione che ci sta regalando e per l’esempio che riesce a dare quotidianamente come atleta sotto il profilo etico e dell’impegno a tutti i suoi compagni di squadra.  Voglio altresì ringraziare il nostro  coach Walter Coccia,senza la cui professionalità,preparazione e passione di sicuro Mattia non sarebbe  potuto diventare in soli quattro anni uno dei velocisti più forti d’Italia».
Oltre al record ed alla finale nei 50 stile libero Mattia Felicetti centra anche la finale dei 50 farfalla dove si piazza all’ottavo posto e con il tempo 52″12 realizza il proprio personale sui 100 stile libero chiudendo al 25° posto.
Ottima anche la prova dell’altro nuotatore della cogese Maurizio Di Francesco, uno dei quattro campioni regionali assoluti in carica nella 4×100 stile libero, con il tempo 53″56 coronando così nel migliore dei modi la trasferta toscana.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.711 volte, 1 oggi)