SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Renan Pippi si ferma di nuovo. Il giocatore brasiliano è stato di nuovo bloccato da quel malanno alla coscia sinistra che sembra essere diventata una vera e propria maledizione. Anche questa volta i tempi di recupero non si annunciano brevi. Dalle prime risultanze degli accertamenti medici la prognosi parla di circa quattro settimane. A compensare in parte la nuova perdita del centravanti ci sono buone notizie sul fronte del giovane Melchiorri che, dopo un periodo di quasi 45 giorni, ha iniziato a riprendere confidenza con la preparazione atletica.

Mentre Visone sembra completamente recuperato, fatta salva la tenuta dei novanta minuti. Intanto, sul sintetico del Ciarrocchi, la Samb ha sostenuto l’allenamento del giovedì in vista della partita di domenica contro il Venezia. Piccioni ha cercato di mischiare le carte schierando diversi moduli in grado di penetrare in quella che si annuncia una formazione avversaria molto abbottonata, con coperture strette in tutti i reparti e due incursori esterni in un centrocampo a cinque.

Difatti, in uno dei due schieramenti provati, ha chiamato Tinazzi e Ferrini a simulare i due giocatori delle fasce avversarie. Per il resto, sicura l’assenza di Moi che deve scontare il secondo turno di squalifica, la difesa si è schierata con Dazzi, Tinazzi, Bonfanti, Servi e Ferrini. Palladini ha ripreso il posto da centrocampista difensivo. A centrocampo Magnani e Titone sulle fasce con Briglia e Olivieri al centro e Cigan unica punta. Poi le sostituzioni si sono alternate a getto continuo.

Buone le prestazioni di Cigan, Morini, Magnani e Titone tutti in lotta per la terza maglia visto che, non potendo essere schierati tutti in una volta, “Baffo” si troverà a doverne escludere uno dallo schieramento iniziale.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 799 volte, 1 oggi)