SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Gli episodi di violenza che spesso contrassegnano le giornate del campionato di calcio, hanno richiamato l’attenzione delle istituzioni, dell’opinione pubblica e dei media sul tema.

Se ne parla anche a San Benedetto, con ospiti illustri e competenti al convegno “Stop alla violenza”, che si terrà venerdì 28 novembre alle 21 presso l’auditorium comunale.

«L’impegno dell’Amministrazione -, afferma l’assessore Fanini – è quello di formare i giovani verso uno sport diverso da quello che si vede attraverso i media. A San Benedetto abbiamo un’alta percentuale di giovani che praticano una disciplina sportiva, anche grazie al progetto Giocosport, realizzato in collaborazione con il CONI provinciale, una tendenza che cerchiamo di alimentare anche per l’alto valore educativo che essa svolge».

Oltre agli interventi, verrà proiettato un filmato dal titolo “Stop alla violenza”, realizzato dal ministero degli Interni (clicca qui per vedere lo spot).

Presenti, oltre al il sindaco Gaspari, l’assessore allo Sport Eldo Fanini, anche l’arbitro di serie A Emidio Morganti, l’arbitro internazionale di calcio a 5 Massimo Cumbo, il coordinatore FIGC attività giovanili e scolastiche della Regione Marche Floriano Marziali, il commissario della Polizia di stato a San Benedetto Marco Fischetto, la psicologa del comitato regionale Marche FIGC Giuliana Garbuglia, il calciatore della Sambenedettese Ottavio Paladini. Moderatore della serata il giornalista Sandro Benigni, in particolare per la tavola rotonda conclusiva sul tema “Stop alla violenza, come e perchè fuori e dentro il recinto di gioco”.

Tra gli invitati alla serata anche l’allenatore della Sambenedettese Enrico Piccioni ed altri calciatori, colleghi di Palladini.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 487 volte, 1 oggi)