SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Ecco la “Pinacoteca del Mare“:il Comune di San Benedetto, con delibera del 19 novembre 2008 e per un impegno economico di 16 mila euro, ha dato via libera per la realizzazione, appunto, di una “Pinacoteca del Mare” che dovrebbe essere inaugurata il 24 gennaio del 2009 con la presenza del critico d’arte Vittorio Sgarbi. Collocata in alcuni locali del “Bice Piacentini”, è destinata a raccogliere la collezione civica di quadri con tema dominante la civiltà marina. La collezione può contare attualmente su 638 opere.

Tra di esse 68 produzioni di Alfred Chatelain tra dipinti, fotografie e disegni. Segue per importanza e fama quella di Adolfo De Carolis autore di prestigio nazionale e, tra i moderni, il sambenedettese Armando Marchegiani. Raccolta nel complesso molto eterogenea per generi e tempi ma cronologicamente ascrivibile ad un arco di tempo che va dalla metà dell’800 ai giorni nostri.

Ogni sala sarà commentata da frasi tratte dalle opere di Bice Piacentini e Adolfo De Carolis oltre a pannelli e didascalie. Per permettere una visione globale dell’intera collezione saranno inseriti all’interno delle pannellature del percorso espositivo due video (une per le opere di fine Ottocento inizi Novecento e l’altro per le opere moderne e contemporanee) dove saranno proiettate in continuità le immagini delle opere in mostra. Difatti, data la vasta produzione dei tre artisti saranno fisicamente esposte solo le opere considerate più rappresentative: 34 per Chatelain, 4 per De Carolis e 5 per Marchegiani.

Margherita Sorge, assessore alla Cultura,  precisa: «La creazione di una Pinacoteca del Mare rientra nell’intenzione del Comune di creare un Polo tematico unico denominato Museo del Mare e composta da diverse raccolte civiche come il Museo Ittico, Museo delle Anfore, Antiquarium, Civiltà della Marineria Adriatica, Archivio Storico.»

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 952 volte, 1 oggi)