SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La città di San Benedetto può fregiarsi di un riconoscimento prestigioso, il “Marchio 2008 della ciclabilità”.  Il premio assume più valore considerato che, tra i Comuni non capoluogo, quello della Riviera si è piazzato ad un eccellente secondo posto dietro a Merano e prima di un altro centro marchigiano come Civitanova Marche.

La cerimonia di consegna si è svolta nell’ambito del Salone del Ciclo e Motociclo di Milano. Mania Cantalamessa, direttore dell’Ufficio Turismo del Comune, ha ricevuto l’ambita targa dalle mani del giornalista sportivo Marino Bartoletti. Il premio è stato assegnato in base ad otto parametri stabiliti dalla A.I.C.C. (Associazione Italiana Città Ciclabili). Tra questi: la lunghezza delle piste ciclabili in rapporto all’estensione del centro urbano  e le iniziative intese a promuovere la mobilità su due ruote.

Per la prima ci sono importanti novità annunciate dagli assessori Domenico Mozzoni (Turismo), Settimio Capriotti (Trasporti)  Paolo Canducci (Ambiente) e il funzionario provinciale Antonio Di Battista. Entro il 2010 verrà completata la pista ciclabile di Viale dello Sport che attualmente arriva fino all’altezza della caserma dei Carabinieri. Prima però si devono risolvere definitivamente la sistemazione dei parcheggi di Viale De Gasperi e via Piemonte incluso Largo Lazio. La stessa andrà successivamente a congiungersi con quella che si presume possa essere pronta dal 2009 e che partirà dalla pineta situata in viale Pasqualetti (ex viale delle Palme) per poi proseguire in via Moretti e via Ugo Bassi in direzione monti.

Altre in fase di progettazione sono quelle in direzione sud, con l’attraversamento del Tronto tramite un pontino in legno e quella verso Nord con il collegamento a quella di Grottammare direzione Civitanova. Per quest’ultima sono in corso incontri tra i due Comuni di San Benedetto e Grottammare più la Capitaneria di Porto per la competenza territoriale di attraversamento.

Il tutto mentre ancora si aspetta che dalla Provincia arrivino le 600 mila euro stanziate a suo tempo dal Ministero per le Politiche Agricole per la realizzazione della pista ciclabile della Sentina. Per quanto concerne le iniziative tese allo sviluppo della mobilità dolce ce ne sono quattro che hanno riscosso già un considerevole successo tra la cittadinanza. “Centro in bici” con la quale ci può affittare l’uso di una bicicletta messa a disposizione dal Comune. “Bimbi in Bici” che l’anno prossimo, il 6 maggio 2009, porterà i più piccoli a scorrazzare sulle due ruote lungo la S.S.16.

Come da qualche estate a questa parte riprenderà “Tour in bici” che ogni anno porta sempre più turisti entusiasti dell’idea di percorrere itinerari cittadini guidati e notturni.

Infine le due iniziative di percorsi ciclabili quali “Percorso delle 12 mila Palme” e “Scarrozzando per il Piceno”. A queste si aggiunge l’iniziativa “Bike Hotel” promossa dalla Provincia che è riuscita a convenzionare 34 ricezioni alberghiere (da noi sono il Relax, Phoenix, Marconi) equiparate specificatamente per accogliere i “ciclisti-trotter”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 565 volte, 1 oggi)