MARTINSICURO – «La revoca delle deleghe ad An da parte del sindaco di Salvatore e l’appoggio di Città Attiva alle regionali per Paolo Gatti del Pdl produrranno sicuramente effetti sul nostro paese»: Mauro Paci, capogruppo di opposizione del Pd commenta dalle pagine del nuovo periodico del circolo locale le ultime vicende politiche truentine e lo scenario delle prossime regionali.

«La crisi amministrativa in cui oggi si trova la maggioranza Di Salvatore – scrive Paci – non potrà che produrre effetti negativi su Martinsicuro, dimostrando che il progetto della sua lista ha fallito».

Il capogruppo di opposizione si pronuncia anche sull’appoggio dato dal gruppo civico all’esponente teramano del Pdl in corsa come candidato consigliere alle regionali: «E’ curioso – prosegue Paci – come una formazione civica nata per il bene del proprio paese, cresciuta e diventata importante, si sia alla fine consegnata al candidato di un’altra città. Per Città Attiva sarà Gatti a fare il bene di Martinsicuro, e ha consegnato a stranieri la sua speranza di migliorare la città. A Martinsicuro abbiamo candidati nel centrodestra, nel centrosinistra, di centro e di destra, eppure si sceglie uno di Teramo. Da dove nasce questo è difficile capirlo. Non è possibile credere che i dirigenti dell’associazione civica ritengano che le risorse economiche passino attraverso le amicizie e non dall’elaborazione di progetti seri che riguardino il territorio e le caratteristiche socioeconomiche di una città».

«Martinsicuro non deve elemosinare provvidenze tramite gli amici – conclude il capogruppo del Pd – ma solo pretendere quello che le spetta, poiché è il quarto comune della Provincia di Teramo. Città Attiva ha forse bisogno di dimostrare la forza di cui dispone per entrare ufficialmente in maggioranza in Comune».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 641 volte, 1 oggi)