RIPATRANSONE – Scricchiola (appena, certo) il sindaco di Ripatransone Paolo D’Erasmo, forte dell’85% dei consensi alle ultime elezioni? Se lo chiede il gruppo consiliare di Alleanza Nazionale che si rivolge a D’Erasmo e a tutta l’amministrazione in vista del prossimo consiglio comunale per lanciare un messaggio ben preciso: «La crisi che attanaglia il Comune di Ripatransone inizia a manifestarsi all’interno dell’attuale classe dirigente del centro-sinistra. Il sindaco D’Erasmo – proseguono i rappresentanti di An – e il suo entourage, è ora che lasci spazio ad una approfondita riflessione sullo stato delle criticità ripane, su quei problemi che stanno trascinando la città in un lento ed inesorabile declino sociale ed economico».

Poi aggiungono: «Nel prossimo Consiglio comunale di giovedì, convocato come al solito senza alcun confronto con la minoranza per la trattazione dei punti all’ordine del giorno, è auspicabile che il sindaco D’Erasmo faccia chiarezza sulla vicenda che lo vede in netta contrapposizione con il suo partito di appartenenza e con quelli che lo hanno sostenuto in campagna elettorale».

«In alcuni giornali – concludono – si fa riferimento ad un documento ufficiale a firma del coordinatore del Pd, partito del quale lo stesso D’Erasmo è rappresentante, in cui si fa menzione ad una crescita del primo cittadino di Ripatransone sia come Sindaco che come professionista. A tale proposito, vogliamo chiarezza su cosa intende il Partito Democratico ripano quando parla di crescita del sindaco».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.

(Letto 631 volte, 1 oggi)