ACQUAVIVA PICENA – Gli operai della Roland Europe vanno a manifestare ad Ancona, di fronte alla sede della Regione Marche, durante l’incontro che si svolge martedì pomeriggio fra i vertici della azienda, i sindacati e le istituzioni.

La situazione è critica, presso la ditta di strumenti musicali, che fa capo a una multinazionale giapponese. A settembre per 50 dipendenti (su un totale di 210) è stata aperta una procedura di mobilità. Sindacati e operai chiedono un anno di cassa integrazione e misure alternative ai licenziamenti (contratti part-time, contratti di solidarietà, piani di accompagnamento alla pensione).

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 828 volte, 1 oggi)