O-Agnonese-Centobuchi 2-0
OLYMPIA AGNONESE: Rini, Pifano, Litterio, Partipilo (79’ Martella), Ruggieri, Spagnolo, Rossetti, Del Giudice, Aquaro, Siciliano, Di Vito. Allenatore: Agovino
CENTOBUCHI: Freddi, Coccia, Alessandrini (60’ Trasatti), Croceri, Paschetta, Marranconi, Frinconi (60’ Del Grande), Simoni, Cardinali, Smerilli, Francia (60’ Cesani). Allenatore: Izzotti
ARBITRO: Villa di Rimini
RETI: 6’ Siciliano, 65’ Aquaro
AGNONE (IS) – Non riesce al Centobuchi di Izzotti il colpaccio al Comunale di Agnone dove, pur giocando con estrema disinvoltura, trova difficoltà a rimontare i gol subiti. La formazione di casa, forte della propria territorialità sul terreno sintetico, imprime subito al gioco ritmi molto alti, quasi una sorta di ‘calcetto’ che spiazza momentaneamente gli ospiti e porta i granata in vantaggio, trascorsi sei minuti dal fischio iniziale, grazie alla rete siglata da Siciliano con una punizione dal limite.
Il Centobuchi si riorganizza al meglio e durante il trascorrere della prima frazione non corre altri pericoli, anzi, prima della dovuta pausa è Cardinali che prova ad ingannare la difesa avversaria non concretizzando per poco.
La ripresa vede sul rettangolo verde i biancocelesti più carichi e perfettamente integrati nel meccanismo della partita. Le punte ospiti provano subito a riequilibrare il risultato collezionando ben quattro grosse opportunità con Croceri, Del Grande, Simonelli ed altri che tuttavia si risolvono con un nulla di fatto.
Nel momento migliore del Centobuchi arriva invece come un fulmine a ciel sereno il doppio vantaggio dei padroni di casa abili con Aquaro a sfruttare una leggerezza sul rinvio della difesa avversaria.
Tutto da rifare dunque per i marchigiani che abbassano la testa e sfruttando i corridoi laterali tentando di rimontare il divario ma l’Olympia amministra saggiamente il bottino accumulato fino al triplice fischio di Villa.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 560 volte, 1 oggi)