RIPATRANSONE – La zona di Sant’Egidio di Ripatransone è caratterizzata dalla presenza di Piazza di Coso. Secondo il “Comitato per la salvaguardia ambientale di Piazza di Coso – Sant’Egidio di Ripatransone” «la ditta Enervolta del Gruppo Malavolta ha presentato al Comune di Ripatransone un progetto per la produzione di energia elettrica, che prevede l’installazione di un impianto a pannelli fotovoltaici ed un inceneritore-gassificatore a biomasse in Piazza di Coso».

Spiegano i rappresentanti del Comitato: «Non siamo contrari a priori alla produzione di energia da fonti alternative, ma siamo contrari a ciò che comporterebbe, ovvero devastazione del territorio. Infatti le installazioni interessano un’area di circa 20 mila metri quadrati, prevedono la costruzione di capannoni industriali di 2800 metriquadrati con un’altezza di 10 metri, cioè di un palazzo a 3 piani, posti proprio sulla sommità della collina».

Sempre secondo il comitato «il gassificatore emetterebbe polveri sottili, carbonio organico totale, monossido di carbonio, ossidi di azoto, composti inorganici del cloro sotto forma di gas o vapori. Le attività turistico-ricettive e  le aziende agricolo-vitivinicole che praticano l’agricoltura biologica potrebbero veder minacciato l’ambiente in cui operano».

«Chiediamo quindi al sindaco – concludono – e alle autorità competenti di opporsi alla realizzazione del gassificatore in quella zona, o rivedendo il progetto o di realizzarlo in un altro luogo».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 683 volte, 1 oggi)