SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Primarie del centrosinistra e del Partito Democratico in vista delle elezioni del centrosinistra, interviene anche il consigliere comunale del Pd, Fabio Urbinati, che è anche componenete del direttivo provinciale del partito.

«Tutto il dibattito pubblico degli ultimi giorni, sulle prossime elezioni provinciali, si è ristretto solo ed esclusivamente sulla conservazione degli equilibri politici volti a riconfermare l’attuale coalizione di centro sinistra che da cinque anni guida la provincia di Ascoli Piceno» esordisce Urbinati.
«Tutto ciò è legittimo – argomenta il consigliere comunale – e per quanto mi riguarda, mi trova assolutamente d’accordo il fatto che sia importante mantenere l’attuale coalizione di centrosinistra che sta ben governando anche il comune di San Benedetto. Trovo però altrettanto legittimo e politicamente utile il percorso scelto dal Pd per arrivare ad esprimere un candidato attraverso lo strumento delle elezioni primarie che si svolgeranno in prossimo 30 novembre. Questo percorso ha il merito di portare in provincia un ampio dibattito sui contenuti e sui programmi per dare un futuro alla nuova provincia che conterà poco meno di 200 mila abitanti».

«Isolare il dibattito solo su equilibri politici e nomine, non aiuta a capire ciò che i cittadini tutti pensano del ruolo futuro della nuova provincia di Ascoli e sulle provincie in generale visto che non più di 8 mesi fa, in occasione delle elezioni politiche, quasi tutti i maggiori partiti si pronunciarono a favore di un forte ridimensionamento delle Provincie, ed alcuni come il Pdl e l’Udc addirittura per la loro definitiva abolizione» (purtroppo, aggiungiamo noi, si trattò solo di promesse pre-elettorali, come evidente dalla reale azione di governo, ndr).

«Chiedo: non sarebbe più utile spiegare ai cittadini come si intende perseguire la via per la creazione di nuove infrastrutture facendo presente che i fondi che erano previsti per la vecchia provincia saranno ripartiti in due parti uguali tra Fermo ed Ascoli?- è l’opinione del politico sambenedettese – E San Benedetto che ruolo avrà in questo nuovo assetto? Come potrà contribuire la nuova Provincia allo sviluppo del nostro turismo e della nostra cantieristica? Il Pd ha iniziato a parlare di questi argomenti e sta spiegando ai cittadini che idea ha di Lavoro, Turismo, infrastrutture e interventi per arginare la pesante crisi economica che si sta intensificando in questo ultimo periodo, facendo nascere un’idea chiara di nuova provincia. Tutto questo è forse una colpa?»

«Spero che i nostri alleati – conclude Urbinati – diano un contributo a tutto questo, senza pregiudizi e senza condizionamenti, altrimenti a non capire saranno i veri sovrani di questa provincia, ovvero, i cittadini».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 443 volte, 1 oggi)