SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Nazzareno Luciani ospite del Rotary club San Benedetto Nord, durante una cena organizzata venerdì 14 novembre, presso la propria sede temporanea dell’Hotel Progresso. La presenza dell’illustre artista contemporaneo è servita all’associazione per proseguire nel suo scopo che è quello di diffondere il valore del servire, motore e propulsore ideale in ogni attività. L’artista vive con la propria famiglia a San Benedetto del Tronto, vanta una carriera trentennale ed ha il proprio laboratorio professionale a Monteprandone.

La serata è stata introdotta dal presidente dell’associazione Filippo Olivieri e dal segretario Luigi Anelli che hanno così inaugurato una serie di eventi programmati per la valorizzazione della cultura, attraverso la presentazione e l’approfondimento di personaggi di spicco legati al nostro territorio, ed impegnati in varie discipline: artistiche, letterarie,sportive. Oltre ai soci del club, sono stati presenti numerosi ospiti che hanno potuto ammirare alcune opere, ed ascoltare il bel profilo dell’artista, rilevato dal critico d’arte Alessandra Morelli, che ha risposto brillantemente alle domande fatte dagli intervenuti soprattutto sul valore ed il significato dell’arte contemporanea.

Nazzareno Luciani si è definito un artista “libero” da qualsiasi tendenza accademica ed il suo unico scopo è quello di generare sensazioni ed emozioni attraverso l’intensità profonda dei suoi colori. L’elemento generatore che lo ispira ma allo stesso tempo lo perseguita è un piccolo quadrupede di nome “oho” che genera amore e fastidi tali da richiederne la cancellazione con ampie spatolate di bianco ed evidenti graffiature. Nazzareno Luciani dal 24 gennaio inaugurerà una mostra personale alla Palazzina Azzurra di San Benedetto del Tronto, giusto riconoscimento alla sua opera che sta riscuotendo notevole successo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 504 volte, 1 oggi)