SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Dall’onorevole Luciano Agostini del Partito Democratico riceviamo e pubblichiamo

Ho letto con grande rammarico del momentaneo blocco del progetto “Ballarin”,  provando una spiacevole sensazione.
Tutti noi, ma ancor di più i cittadini di San Benedetto del Tronto e tutto il territorio Piceno, sono entusiasti per come l’Amministrazione Comunale di San Benedetto del Tronto ha intenzione di rilanciare l’immagine della città che riveste un ruolo di grande dinamicità nella nuova provincia di Ascoli Piceno.
Purtroppo il ripensamento, spero momentaneo, della Fondazione Carisap “gela” queste speranze. Questo non solo perché viene meno il cospicuo impegno finanziario, ma soprattutto perché per una volta prende vita una grande idea, frutto solo della forza del nostro territorio, che potrebbe rappresentare uno stimolo per il futuro e l’esempio da seguire rendendo tutto il sistema economico e sociale  più intraprendente.
La mia non vuole essere solo una mera constatazione, ma un impegno che si unisce alla volontà dell’intero Consiglio Comunale di San Benedetto del Tronto a continuare a credere in questo progetto.
Penso che tutti dobbiamo sentirci impegnati a ricercare ogni possibile soluzione in merito a questa vicenda.
La cosa che più mi convince è che il progetto “Ballarin” non  è solo un’opera pubblica, ma può e deve essere lo slancio per riqualificare l’intera area portuale di San Benedetto del Tronto, sia per il suo ammodernamento, che per un rilancio produttivo della cantieristica da diporto, settore su cui possiamo puntare per una vera eccellenza e che potrebbe collegarsi con il secondo polo logistico integrato, a cui sta lavorando la Regione Marche.
Questo è ciò che può rappresentare oggi il “Ballarin” e per questo chiedo alla Fondazione Carisap un ripensamento, magari riaprendo una discussione con tutti i soggetti istituzionali del territorio, compresa la Provincia di Ascoli Piceno, che dovrà svolgere un ruolo attivo, mentre sino ad ora è stata assente su una tematica così importante, soprattutto in un contesto di forte criticità occupazionale del Piceno.
Riapriamo dunque una discussione sullo sviluppo locale, all’interno della quale la Fondazione Carisap continui ad essere un perno importante per lo sviluppo del territorio,  per dare la possibilità all’Amministrazione Comunale di San Benedetto del Tronto di rilanciare la città e l’intero territorio costiero.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 626 volte, 1 oggi)