ASCOLI- Trenta grammi di eroina, in parte già suddivisi in piccole bustine, due dosi di hashish, un bilancino elettronico di precisione, numerosi ritagli di cellophane utilizzati per il confezionamento delle dosi e 500 Euro in contanti.

Questo è quanto è stato rinvenuto dalla Squadra Mobile della Polizia di Ascoli Piceno in un appartamento di Poggio di Bretta appartenente al pregiudicato S. M. classe ’81. Lo stupefacente, rinvenuto in un armadio della stanza da letto, avrebbe permesso la confezione di circa 60 dosi, per un valore “sul mercato” di circa 3.000 euro.

Al ritrovamento si è giunti dopo un lungo appostamento nei pressi dell’abitazione dove da giorni si era notato un anomalo andirivieni di persone conosciute come tossicodipendenti. In base a queste risultanze la sezione antidroga ha potuto procedere all’irruzione scoprendo quello che poi si è rivelato essere un vero e proprio laboratorio di droga. Il soggetto, su disposizione del P.M. Adriano Crincoli, dopo essere stato arrestato, è stato tradotto presso il carcere di Ascoli a Marino del Tronto.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 909 volte, 1 oggi)