ANCONA – L’entrata in vigore dell’orario invernale, prevista per il 14 dicembre, appesantirà la vertenza aperta dalla Regione Marche relativa ai problemi delle ferrovie in termini di infrastrutture, servizi e gestione.

In base al nuovo tabellone degli orari risulta che delle quattro coppie Eurostar da Roma e per Roma tre verranno mantenute tutto l’anno mentre il treno in partenza alle 7,36 da Roma e alle 18,17 da Ancona  sarà soppresso per tutto l’inverno fino al 10 giugno e ripristinato solo con l’orario estivo.
Gli altri Eurostar (quello con partenza da Roma per Rimini delle 17,40 e quello con partenza da Rimini per Roma delle 6,55), continueranno a non fermare ad Ancona, Senigallia e Fossato di Vico e dal 14 dicembre non fermeranno più neanche a Jesi.

Infine, per quanto riguarda il treno “Gentile da Fabriano”, Trenitalia lo ha destinato al servizio Eurostar con gli stessi orari e le stesse fermate ma con un costo maggiore per l’utente.

In questo contesto prosegue l’iniziativa congiunta della Regione con i parlamentari a difesa del trasporto ferroviario marchigiano. La prossima riunione è prevista per i primi di dicembre.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 928 volte, 1 oggi)