ANCONA – La dichiarazione di stato di emergenza è stata richiesta dal presidente della regione Marche, Gian Mario Spacca, per la perturbazione atmosferica che lo scorso 14 novembre ha pesantemente colpito una vasta area del territorio piceno e della provincia di Macerata. La richiesta è stata formalizzata dal presidente della Giunta regionale Spacca, con una lettera inviata al presidente del Consiglio dei Ministri, Silvio Berlusconi, e al sottosegretario di Stato, capo del Dipartimento della Protezione civile della Presidenza del Consiglio dei Ministri, Guido Bertolaso. Particolarmente colpite le infrastrutture autostradali e la viabilità statale, provinciale e comunale, molti gli smottamenti di terreno, gli allagamenti e le frane. Di qui la richiesta di riconoscimento dello stato di emergenza. Entro la fine della prossima settimana, una volta ultimati gli interventi di messa in sicurezza attualmente in fase di realizzazione, la Giunta regionale invierà agli organi competenti la stima del danno.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 340 volte, 1 oggi)