ASCOLI PICENO – Giovedì 20 novembre, a Parigi, presso la sede parigina dell’Enit, la pittura di Osvaldo Licini, già celebrata con successo dalla mostra conclusasi domenica 9 novembre ad Ascoli e Monte Vidon Corrado, arriverà in Francia, presentando con l’occasione le Marche e, in particolare, il territorio della provincia di Ascoli.

Osvaldo Licini fu nella capitale parigina nel 1917: Parigi fu infatti lo scenario delle più importanti frequentazioni che segnarono il suo percorso artistico. Nell’anno in cui ricorre il cinquantenario della sua morte, grazie all’impegno della Provincia di Ascoli Piceno, le opere e la memoria del creatore degli “Angeli Ribelli” tornano a far parlare di sé nella città in cui egli visse a lungo, e che amò moltissimo.

Le opere esposte provenienti dalla Galleria d’Arte Contemporanea di Ascoli Piceno, faranno da cornice ad interventi specialistici di esperti di settore, come Elena Pontiggia dell’Accademia delle Belle Arti di Brera, Patricia Nitti, direttrice della sezione rinascimentale del museo del Luxembourg, Marina Ferretti Bocquillon, curatrice di importanti mostre parigine. Interverranno inoltre due esperti di marketing turistico e di produzione artigianale provenienti dalla regione Marche: Sandro Angelini, presidente del consorzio Piceni Art for Job e Ludovico Scortichini, rappresentante nazionale della Federturismo.
A seguire, verrà proposta una performance artistica multimediale in cui alcuni giovani artisti del Piceno si esibiranno in canti e reading ispirati alla poetica dell’artista Osvaldo Licini. La finalità dello spettacolo è quella di evocare atmosfere liriche e paesaggistiche: il canto come tributo alla canzone d’autore francese di Léo Ferré (sarà eccezionalmente presente Manuela, figlia del grande cantautore e scultrice di talento) e la recitazione di testi liciniani lasciano infatti spazio alle armonie dei paesaggi collinari piceni in un breve ma intenso viaggio con la voce del basso lirico Alessandro Spina e le note del pianista Alessandro Olori. Dopo la performance, i presenti potranno lasciarsi affascinare dalle seduzioni di colori e sapori che i produttori piceni presentano nella degustazione enogastronomica a base di tipicità, curata dalla Creaeventi di Paride Vagnoni.
A rappresentare la Provincia di Ascoli Piceno, saranno presenti il Presidente, Massimo Rossi e l’assessore alla Cultura, Olimpia Gobbi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.157 volte, 1 oggi)