SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Ad aprire le danze martedì 18 novembre a Fermo sarà la commedia pirandelliana “Così è (se vi pare)”. Dalla regia di Massimo Castri e prodotto da Emilia Romagna Teatro Fondazione, Nuova Scena – Arena del Sole Teatro Stabile di Bologna. Sarà lei a dare inizio alla rassegna “Classico contemporaneo” promossa dal Comune di Fermo e Amat in collaborazione con il Ministero per i Beni e le Attività Culturali e Regione Marche. All’interno della rassegna è previsto un progetto formativo: “progetto scuola di platea”, che mira ad avvicinare maggiormente i ragazzi degli istituti superiori di Fermo alla cultura teatrale, grazie ad approfondimenti e incontri propedeutici legati allo spettacolo. Si tratta di un’iniziativa sicuramente costruttiva ed esemplare anche per altre scuole, in un momento in cui il metodo scolastico è spesso soggetto a critiche.
Altri appuntamenti della settimana sono per mercoledì 19 e 20 a Macerata e il 21, 22 e 23 a Pesaro con Carlo Giuffrè e il “Sindaco del Rione Sanità”. Il 19 a Treia con Amanda Sandrelli e Blas Roca Rey in “Xanax”, ci faranno vivere la drammaticità di un momento quasi claustrofobico di due persone costrette a stretto contatto senza cibo, né acqua; il 20 a Sant’Elpidio a Mare con la regia di Renato Giordano, “la favola di Amore e psiche” ci allieterà con il canto del napoletano Beppe Barra e le coreografie di Andrèe de la Roche. Sempre il 20, a Senigallia, Giulia Lazzarini e Sandro Lombardi presenteranno “Passaggio in India” di Santha Rama Rau, mentre il 21 a Camerino e il 22 a Osimo, Flavio Insinna con “Senza Swing” racconterà con ironia le peripezie di una banda di paese. Altri eventi degni di nota sono “Riccardo III” il 21, 22 e 23 a Civitanova Marche e “L’incredibile storia della Papessa Giovanna” il 22 a Montemarciano.
Per ulteriori informazioni rivolgersi all’Associazione Marchigiani Attività Teatrali (AMAT) al 071/2072439.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 582 volte, 1 oggi)