MONTEPRANDONE – In sala stampa mister Izzotti elogia i suoi ragazzi e dà il merito delle ultime due vittorie all’entusiasmo e i stimoli portati dall’arrivo del presidente Mongardini, la molla che ha fatto scattare la voglia di vincere e il cambiamento degli obiettivi iniziali.
Anche il diesse Cicchi ne è convinto: «Grande vittoria che dedichiamo al presidente a coronamento di una splendida prestazione di tutta la squadra. Temevamo molto la Maceratese che domenica scorsa aveva pareggiato con la Renato Curi giocando bene».
«Dopo un avvio contratto, la squadra è venuta fuori alla grande meritando la vittoria. La nostra squadra è cresciuta, abbiamo una rosa eccezionale. I nostri obiettivi cambiano: il presidente Mongardini è un vincente e sicuramente alla riapertura del mercato il Centobuchi non lascerà nulla di intentato per rinforzare l’organico valutando l’opportunità di trovare elementi validi che ci facciano fare la differenza» ha concluso Cicchi.
Di poche parole l’allenatore della Maceratese Minuti: «Abbiamo giocato senza sei titolari. Buoni i nostri primi 25 minuti poi mentalmente non siamo riusciti a reagire. La situazione è difficile e la nostra classifica oltre che pesa è bugiarda».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 548 volte, 1 oggi)