SAMB: Dazzi, Tinazzi, Forò, Briglia, Moi, Bonfanti, Cigan, Ferrini, Piccioni Gianmarco, Marino, Morini. A disposizione: Ascani, Servi, Pistillo, Iacoponi, Magnani, Titone, Caselli. Allenatore Enrico Piccioni.

PRO SESTO: Offredi, Campi, Lambruschi, Bedin, Preite, Perfetti, Youssouf, Boisfer, Beretta, Bertolini, Maah. A disposizione: Russo, Tursi, Predko, Fracassetti, Marinoni, Mbaye Niang, De Filippis. Allenaatore Antonio Sala.

NOTE: giornata nuvolosa, temperatura attorno ai 10° C. Campo molto allentato a causa delle abbondantissime piogge cadute negli ultimi giorni. Molto scarso il pubblico, ai livelli di record negativi da quando la Samb è tornata in Serie C1, anche a causa delle disposizioni in materia di ordine pubblico che hanno imposto anche oggi la chiusura dei botteghini allo stadio a partire dalle ore 13 (?). Questo per motivi di ordine pubblico, nonostante ci siano soltanto nove tifosi giunti da Sesto San Giovanni. Ma evidentemente ad amministrazione comunale e società rossoblu queste decisioni non paiono fuori portata, essendo solo noi, fino ad ora, ad evidenziarle. Eviteremo, dunque, di ripeterci in futuro. Si segnala, nella Samb, l’esordio assoluto tra i professionisti di Gianmarco Piccioni, figlio dell’allenatore rossoblu.
PRIMO TEMPO

1′ La Samb parte subito all’attacco, guadagna un corner. Morini sembra molto ispirato.

3′ Contropiede della Pro Sesto con Maah e Beretta, provvidenziale l’intervento in scivolata di Moi.

6′ Angolo della Pro Sesto: Boisfer in area calcia debolmente ma indovina l’angolino, Dazzi è battuto. 0-1

8′ Samb in bambola: Bonfanti anticipa Dazzi in tuffo, Beretta, defilato, non centra la porta sguarnita.

9′ Ammonito Moi.

DISPOSIZIONI IN CAMPO Strane decisioni di Piccioni, stavamo per scrivere prima dell’azione del gol. Piccioni infatti, anche a causa di assenze, abbandona il 4-1-4-1 ma riscopre il 4-3-3 che aveva abbandonato ad inizio campionato dopo la continua serie di figuracce. In avanti invece il diciassettenne Piccioni è affiancato da Morini e da Cigan (sull’esterno destro), mentre il centrocampo è formato dall’inedito e inadeguato, fino ad ora, trio formato da Marino, Forò e Briglia. Così la difesa va in continua difficoltà di fronte agli attacchi lombardi.

15′ Samb quasi a picco: Beretta solo sulla sinistra centra in mezzo per Boisfer, Dazzi insieme a Moi rimedia in difficoltà.

19′ Azione insistita della Samb ma poi Morini dal limite non trova il tempo di calciare.

21′ Primo tiro della Samb. Forò pesca Piccioni in area, prima il giovanissimo attaccante non trova il tempo di calciare con il sinistro, poi, con il destro, prova la palombella a girare sul secondo palo, ma la conclusione termina un metro oltre il sette.

23′ Bella punizione da posizione angolatissima (tra l’area di rigore e il fallo laterale) di Morini, Boisfer interviene di testa e sbroglia una situazione complicata.

27′ Ammonito Preite.

30′ Samb in grossa difficoltà sui contropiedi e il pressing degli avversari, costretta nella propria area di rigore. Errori anche di Moi e Tinazzi, mentre non funziona assolutamente il trio di centrocampo allestito da Piccioni. Per un Magnani in panchina, c’è invece il difensore Marino con la maglia numero dieci, assolutamente fuori ruolo. E proprio adesso Magnani inizia, provvidenzialmente, a scaldarsi. Fischi del pubblico.

32′ Ancora Bertolini sulla sinistra, cross centrale e Ferrini riesce ad ostacolare Perfetti, pronto alla deviazione aerea. Il pubblico di casa contesta.

34′ La Pro Sesto gioca alla grande con Bertolini, che serve di prima Beretta, la cui conclusione di prima, dal limite, termina un paio di metri a lato.

34′ Esce l’inguardabile Marino, entra Magnani.

36′ Occasionissima per la Samb: spunto di Morini che dalla sinistra mette in mezzo una palla tesa per Cigan, in quale da solo, in tuffo, sfiora soltanto la palla, non riuscendo ad indirizzarla nella porta di Offredi.

37′ Ancora Morini, servito dopo una palla recuperata a centrocampo: ma prova la conclusione da distanza eccessiva, sbucciando la palla.

41′ Punizione dal limite, un po’ generosa, concessa da Benedictis alla Pro Sesto.

45′ Ammonito Beretta per un presunto fallo su Moi. Tuttavia dobbiamo sottolineare come Beretta non abbia assolutamente toccato Moi.

1 minuto di recupero. Fischi dagli spalti.

COMMENTO PRIMO TEMPO Una Samb totalmente inadeguata alla categoria, quella messa (male) in campo nel primo tempo da mister Piccioni. Anche a causa delle assenze (Palladini, Olivieri, quelle perduranti di Visone e Pippi), “Baffo” modifica l’assetto di gioco consolidato, il 4-1-4-1, per un “4-4-2” che però assume la forma del 4-3-3, data la posizione da terzo attaccante di Cigan. Trio di centrocampo impresentabile, con Forò e Briglia che almeno corrono o provano ad impostare, e Marino, che a Gubbio faceva il terzino ed oggi è sceso in campo con la maglia numero 10… Senza contare che in attacco c’è l’esordio assoluto del diciassettenne Piccioni (figlio del tecnico) e che Ferrini, di cui ci sarebbe un bisogno così in questo centrocampo, è invece costretto ancora a giocare da terzino per la mancanza di un giocatore di ruolo. Così, una Pro Sesto non trascendentale ma squadra, la Samb offre il peggio di sé, tornando di fatto indietro di due mesi. Spriamo che nella ripresa qualcosa (a partire dall’ingresso di Magnani) cambi. Ma è difficole pensare nel miracolo.

SECONDO TEMPO

1′ Piccioni lasciato in tribuna, al suo posto entra Titone.

1′ Morini dalla sinistra centra per Magnani, che controlla poi dal limite lascia partire un sinistro che sibila vicino al palo.

DISPOSIZIONE SAMB Piccioni si ravvede e si schiera con il 4-2-3-1: Cigan unica punta, dietro Titone a sinistra, Morini centrale e Magnani a destra, Forò e Briglia mediani.

4′ Conclusione di Titone dai 20 metri, ma il tiro è debole e non impensierisce Offredi.

9′ Una serie di errori dell’arbitro rischiano di incattivire l’incontro. Prima non fischia un evidente fallo di Ferrini, qualche minuto dopo invece rileva una dubbia infrazione di Morini, addirittura ammonendolo.

10′ Freddi blocca per la maglia Titone che entrava in area, ammonito.

11′ Conclusione di Morini su punizione, ma invece di calciare il suo diventa un tiro cross che si perde sul fondo.

13′ Adesso la Pro Sesto si difende tutta nella propria metà campo, con il solo Maah in attacco.

14′ Moi per Magnani, bella azione sulla corsia sinistra, si libera di Campi poi arriva sul fondo e mette in mezzo, sul pallone si proietta Magnani che di esterno destro insacca. 1-1

17′ Tursi al posto di Campi, che sfoga la sua rabbia colpendo con un pugno la protezione della panchina, rompendola.

18′ Cigan sbaglia il gol del 2-1. Bella palla di Forò in profondità per Tinazzi, cross perfetto per Cigan che, a quattro metri dalla porta, di testa, non riesce a schiacciare. 19′ Samb trasformata nella ripresa grazie alle correzioni di Piccioni,che, almeno in questo, ha mostrato senso di autocritica. Non è un caso che il gol sia frutto di un’azione dei nuovi entrati.

21′ Adesso Morini fa coppia fissa con Cigan in attacco.

22′ La Pro Sesto sembra aver speso il meglio, non riesce ad approfittare di un buon contropiede.

23′ La partita si infiamma: ancora strepitoso Titone sulla corsia sinistra, azione fotocopia del gol ma il suo retropassaggio non è intercettato da Morini, mentre Magnani perde il tempo per il tiro. Poi contropiede della Pro Sesto, molto pericoloso.

26′ Ingenuo Titone, scalcia l’avversario davanti all’arbitro e si merita il cartellino giallo.

27′ Super-Titone ancora fa il diavolo a quattro sulla sinistra, mette in mezzo per Cigan che di tacco anticipa Offredi. E’ 2-1, meritato.

29′ Briglia alla conclusione dal limite, palla deviata che termina poco fuori dal palo.

32′ Samb arrembante sulle fasce con Tinazzi e Titone, poi tira Forò ma la difesa sestese ribatte.

33′ Ammonito Tinazzi.

35′ C’è gloria anche per Dazzi, che respinge in angolo, in tuffo, un colpo di testa ravvicinato di Preite su cross su punizione.

36′ La Samb respira dopo un paio di minuti in cui è stata costretta nell’area di rigore.

37′ Boisfer esce, al suo posto De Filippis.

39′ Grande azione della Samb con Cigan e Morini, palla a Forò che a centro area viene infine anticipato in calcio d’angolo.

40′ Ammonito Youssouf per un fallo su Magnani.

42′ Occasionissima per Preite: prima Bertolini impegna in tuffo Dazzi, poi serie di rimpalli pericolosi in area rossoblu e alla fine Preite, dalla lunetta, calcia malamente a lato.

5 minuti di recupero.

45′ Ubriacante Titone: serie infinita di doppi passi in area sestese, poi si libera per il tiro ma stringe troppo.

46′ Ancora un errore dell’arbitro: brutto fallo da dietro di Beretta su Ferrini, meriterebbe l’espulsione diretta e invece non viene neanche ammonito.

47′ Pro Sesto tutta in attacco.

48′ Incredibile De Benedictis: su un contrasto di gioco Cigan entra male ma viene espulso, quando meritava, al massimo, l’ammonizione.

49′ Miracolo di Dazzi: tiro a colpo sicuro di Maah, lui blocca sicuro.

E’ finita. La Samb torna a vincere una partita soffertissima, iniziata male a causa degli errori di Piccioni e poi da lui stesso corretti. Eccellenti tra i rossoblu Titone, migliore in campo, Magnani, Cigan e Morini.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.621 volte, 1 oggi)