SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Una città in preda alla paralisi politica. Si esprime così il circolo di Alleanza Nazionale di Porto d’Ascoli attraverso il presidente Benito Rossi: «Manca una visione dell’insieme, frutto di indirizzi e scelte oculate, rispettose dei ruoli e delle leggi, dalle quali non si può fuggire, e questo la politica lo deve capire. Oseremmo dire di assistere ad un vero e proprio momento isterico dalla lunga coda politica, inquinato da trasversalita’ impensabili ma nonostante tutto inconcludente, fortunatamente. I cittadini vorrebbero vedere risorgere la città, insieme al Piceno, nell’industria del turismo, nella produzione industriale, artigianale ed ittica. Oggi il Porto è chiamato a svolgere il ruolo principe per cui è deputato, senza tante fantasie interpretative mentre un ruolo forte è affidato all’Amministrazione Comunale per quello che riguarda la programmazione turistica di una citta’ capofila quale è San Benedetto, dove la promozione deve coinvolgere un territorio ben piu’ vasto. La Congressistica – prosegue Rossi – è una strada da percorrere ma chi governa deve darsi da fare; iniziative legate agli sport sono da percorrere ma chi governa deve darsi da fare; iniziative di promozione turistica per l’estero vanno concertate con il governo centrale e regionale, sostenute a livello locale ma occorre essere concreti».

La critica viene poi lanciata verso la politica turistica: «Per lente burocrazie la Darsena turistica non riesce ad avviarsi, anche in relazione ai collegamenti con la Croazia; le potenzialita’ del vecchio Paese Alto sono ancora narcotizzate dagli ultra noti problemi legati ai cunicoli; la Torre del Paese Alto, riconosciuta dalla sovrintendenza dei beni culturali, simbolo della citta’, oltre ai chiarimenti di assegnazione previsti dalla legge, non si capisce ancora come questa amministrazione intende valorizzarla; la valorizzazione della Sentina non puo’ essere sostituita con iniziative accessorie di visite guidate ma occorre sfruttare le potenzialità che possiede altrimenti meglio ricominciare da capo e subito».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 472 volte, 1 oggi)