SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Non possiamo fare a meno che commentare amaramente la decisione di tenere chiusi i botteghini del Riviera delle Palme nell’ora precedente la partita della Samb. Come nelle ultime gare, infatti, per (incomprensibili, a noi) motivi di ordine pubblico, non sarà consentito acquistare i tagliandi di ingresso prima dell’incontro.
Infatti i botteghini saranno aperti sabato pomeriggio dalle 15 alle 19 e domenica mattina dalle 9,30 alle 13,30. Tutto regolare? No, perché la maggior parte dei tifosi, specie d’inverno e con il maltempo, decide soltanto all’ultimo momento di andare allo stadio; e perché per molti tifosi dell’hinterland sambenedettese, recarsi due volte al Riviera delle Palme (una per acquistare il biglietto, l’altra per vedere la partita) è un impedimento troppo grande.
Occorrerebbe quindi una maggiore elasticità nei confronti della tifoseria sambenedettese tutta. Noi, cerchiamo di sottolineare questo provvedimento non congruo alla situazione: da Sesto San Giovanni non crediamo di vedere, domenica prossima, più di venti tifosi, senza rischio alcuno che possa accadere qualcosa di poco attinente con lo sport.
Magari la società rossoblu, spalleggiata dall’assessore allo Sport Fanini, si potrebbe fare portavoce di questo malcontento presso chi di dovere.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.325 volte, 1 oggi)