SAN BENEDETTO DEL TRONTO- Domenica 23 novembre tra le ore 9.15 e le 10.15. E’ questa la data stabilita per far brillare la bomba dell’ultimo conflitto mondiale ritrovata in un cantiere edile nel quartiere Marina di Sotto a due passi dal palazzo del Tribunale e dal rilevato ferroviario.

A stabilirla è stata una apposita riunione alla quale hanno partecipato un rappresentante del reggimento genio Ferrovieri di Bologna incaricati di portare a termine la delicata operazione, il questore Giuseppe Mastrogiovanni, il responsabile del commissariato cittadino dott. Marco Fischetto, il comandante dei Carabinieri capitano Giancarlo Vaccarini, quello dei Vigili Urbani Giuseppe Coccia ed il maggiore Raffaele De Chiara, vice comandante provinciale della Guardia di Finanza.

Le erogazioni di luce, acqua e gas non subiranno interruzioni mentre da parte del Comune c’è l’invito ad allontanarsi dalla zona per un raggio di sicurezza di almeno 500 metri. E’ prevista la dovuta assistenza per le persone anziane e per quelle diversamente abili. Per la prossima settimana è già stata fissata un’altra riunione che si svolgerà presso il Comune di San Benedetto con lo scopo di stabilire nei minimi dettagli le diverse fasi dell’esecuzione.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 874 volte, 1 oggi)