SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Rifiuti tossici alla Sentina: il presidente del Comitato di Indirizzo delle Riserva Naturale Regionale Sentina, Pietro D’Angelo, ha richiesto un intervento urgente alla Provincia di Ascoli Piceno perché nei giorni scorsi, durante un sopralluogo, sono stati rinvenuti «rifiuti tossici e speciali quali pneumatici, eternit, fanghi di probabile origine industriale e plastica, così come denunciato da una Guardia Ecologica Volontaria». «Si è provveduto tempestivamente a richiedere con urgenza alla Provincia la rimozione dei rifiuti – continua D’Angelo – e contestualmente la Riserva si è impegnata a chiudere la sbarra di accesso nell’area al fine di evitare che lo scarso senso civico di alcuni cittadini possa ulteriormente, attraverso l’ingresso mezzi meccanici, degradare l’area suddetta». Il Presidente D’Angelo contestualmente «fa nuovamente appello, da un lato alla Provincia per rendere al più presto operative le Guardie Ecologiche Volontarie e per un maggior coinvolgimento della Polizia Provinciale in una attenta vigilanza che limiti questo fenomeno e dall’altro alla Prefettura per un coordinamento delle forze di polizia per garantire la sicurezza nell’area».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 455 volte, 1 oggi)