DAZZI 6: anche oggi incolpevole in occasione dei due gol della Cremonese: nel primo Gori si presenta da solo davanti a lui e lo infila tra le gambe, sul secondo il fantasioso Saverino sfodera una punizione imparabile alla Del Piero. Per il resto parate di ordinaria amministrazione. TINAZZI 6: una buona gara in linea con le ultime, sia in fase difensiva nel primo tempo sia in quella offensiva nella ripresa quando offre il suo contributo alla ricerca del pareggio.

FORO’ 6: particolarrmente vivace nel primo tempo in cui disputa una partita molto generosa. Viene sostituito all’inizio della ripresa da Piccioni causa crampi.

(Briglia da 65′) 6: appena entrato dà vivicità a centrocampo e si fa vivo anche in attacco con una bella azione personale in cui impegna Bianchi. Speriamo che i suoi guai fisici siano finalmente terminati poiché la Samb non ha altri centrocampisti con le sue caratteristiche.

PALLADINI 6: un ottimo inizio in cui si fa notare come interditore, nella ripresa alza il baricentro della squadra ma lascia ai suoi compagni di reparto il compito di cercare il pareggio.

MOI 6,5:  al rientro dopo la squalifica da compattezza alla difesa perforata solo da un’ingenuità di un compagno e da un capolavoro su punizione. Nel finale viene schierato a fianco di Cigan come centravanti. Al 92′ solo davanti a Bianchi si fa anticipare ma rimane il dubbio di un fallo da rigore. Prima o poi riuscirà a realizzare un gol in zona Cesarini.

BONFANTI 6: anche lui disputa una buona gara, gli attaccanti della Cremonese non sono certo fulmini di guerra e lui, in coppia con Moi,  li contiene facilmente. Neanche il nuovo entrato Temellin lo mette in difficoltà.

TITONE 5,5: nel primo tempo viene schierato a destra, nella ripresa a sinistra, poi con l’entrata di Morini ritorna a destra. Dopo l’esploit di Portogruaro non ha più inanellato prestazioni brillanti. All’82’ Morini lo smarca in area, lui solo davanti al portiere incespica goffamente sul pallone.

FERRINI 6: disputa un ottimo primo tempo in cui riesce a contenere il vivace Gori, non a caso, appena uscito, all’inizio della ripresa il tornante cremonese realizza il gol dell’1-0. Esce al 46′ a causa di un banale infortunio al rientro negli spogliatoi.

(Pistillo da 46′) 5: ha sulla coscienza il primo gol della Cremonese in cui si fa superare ingenuamente da Gori: un errore imperdonabile che ha dato una svolta ad una partita fino ad allora “alla camomilla”.

CIGAN 5: troppo solo in attacco viene facilmente schiacciato nella morsa della coppia Viali-Bianchi. Ma, neanche quando entra Morini per dargli una mano, riesce  a divincolarsi dai suoi avversari. Anche oggi non ha sferrato un solo tiro in porta in 95 minuti.

OLIVIERI 6: un po’ in calo rispetto alle ultime prestazioni, non riesce  a fornire quel tocco di genialità che sarebbe stato necessario nel secondo tempo per riagguantare il pareggio.

MAGNANI 5,5: una prestazione fumosa anche se generosa, gioca troppo distante da Cigan a cui doveva dare una mano in attacco. Non appena viene sostituito da Morini la partita cambia completamente volto.

(Morini da 60′) 7: dopo cinque mintui dal suo ingresso realizza con una magistrale punizione il suo primo gol stagionale; si muove su tutto il fronte offensivo, all’82’ Bianchi compie un capolavoro su un suo tiro dal limite dell’area, la sua presenza dal primo minuto diventa indispensabile.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.345 volte, 1 oggi)