SAN BENEDETTO DEL TRONTO- Nel primo pomeriggio di sabato i Vigili del Fuoco sono dovuti intervenire per aprire la porta di una casa singola in via Cavour dopo la segnalazione di una donna che non aveva ricevuto da un pò di tempo notizie della sua vecchia amica.

Una volta penetrati all’interno gli uomini del servizio antincendio hanno trovato la 92 enne R.G. nel bagno, ma ormai priva di vita. L’anziana donna era nubile e viveva da sola. Quindi nessuno che abbia potuto aiutarla nel momento del bisogno. E se non fosse stato per lo scrupolo di coscienza dell’amica la salma sarebbe potuta rimanere nell’appartamento a lungo.

La Polizia presente sul luogo ha provveduto ad avvisare qualche parente che però o abita molto lontano o non aveva rapporti con la defunta da molto tempo visto che sarà il Comune ad accollarsi le spese del funerale.

Questo purtroppo non è che uno dei tanti esempi della solitudine legata all’indifferenza e all’emarginazione degli anziani. E si ripropone sempre più evidente il problema di una assistenza che non tenga sempre e soltanto conto del “valore” economico della persona in età avanzata ma anche della sua semplice dignità di esere umano.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.137 volte, 1 oggi)