Porto d’Ascoli-Sangiorgese 0-1
P.D’ASCOLI (4-4-2): Marinelli, Angelini, Novelli, Filipponi, Maurizi, Cipolloni (70’ Sansoni), Fiorino (77’ Francucci), Mattioli, Di Girolamo, Straccia (67’ Eleuteri).
A disposizione: Santarelli M, Biancucci, Virgili, Severo. Allenatore: Panetta
SANGIORGESE (4-4-2): Sanatrelli S, Patricelli (58’ Tstricov), Milella, Silla, Starace R, Caldarola, Fattori, Battaglini, Cantatore, Starace E (52’ Cabaldi), Strovegli (43’ Mattetti).
A disposizione: Marziali, Torresi, Di Bari, Gaggia. Allenatore: Cacciatore
ARBITRO: Shala di Ancona
ASSISTENTI: Angelini e Mascetti di Ascoli Piceno
MARCATORE: 83’ Cantatore rig. (S)
SAN BENEDETTO DEL TRONTO – L’avvicendamento sulla panchina del Porto d’Ascoli da Deogratias a Panetta ha determinato più dinamismo in campo nonostante il risultato sia ancora fermo alla sconfitta. A gioire è la Sangiorgese che, nella ripresa, spiazza Marinelli dal dischetto.
La traversa colpita da Eleuteri, appena entrato, l’infortunio accorso a Caldarola con gli ospiti in dieci uomini (avevano già fatto tutti cambi), l’ingresso di Francucci come terza punta, facevano presupporre ad un finale diverso dal solito per i biancocelesti. Invece il calcio insegna che chi sbaglia, paga.
Eppure i padroni di casa hanno dimostrato di esserci. La prima azione è tutta locale: angolo di Cavazzini, si accende una mischia, Di Girolamo manda la sfera sopra la traversa. All’8’ Cipolloni rinvia verso Mattioli, lancio lungo verso Di Girolamo che la gira a Cavazzini, il quale spara tra le braccia di Santarelli.
La Sangiorgese esce dal guscio al 19’ con Cantatore, passaggio filtrante per Starace E, tiro sbilenco direttamente sul fondo. Al 23’ cross di Fiorino, zuccata di Di Girolamo il quale non inquadra lo specchio della porta. Replica al 26’ Cantatore, traversone per Battaglini, cross dal fondo per Strovegli il quale manca l’aggancio. Allo scadere Fattori trova un varco in area biancoceleste, ma spedisce la palla fuori.
Nella ripresa il Porto d’Ascoli manca di un soffio il vantaggio al 68’. Di Girolamo sulla trequarti riesce di forza a scardinare la difesa nero verde fino ad allargare per Eleuteri che decentrato un po’ sulla sinistra, a colpo sicuro spedisce la sfera direttamente sulla traversa. La beffa arriva all’83’. L’arbitro, su segnalazione del guardalinee, assegna un penalty per un fallo di mano. Dal dischetto Cantatore infila Marinelli. La Sangiorgese, così, porta a casa l’intero bottino fondamentale in chiave salvezza.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 587 volte, 1 oggi)