GROTTAMMARE – Il gruppo C.a.i. (Club Alpino Italiano) di Grottammare è affiliato alla sezione di San Benedetto del Tronto, che a sua volta fino al 1985 era una sottosezione di Ascoli Piceno.
L’associazione svolge ormai da quasi 22 anni, un ruolo fondamentale di guida e di riferimento per tutto ciò che concerne la cultura della montagna.
Tra le attività del gruppo si possono riconoscere, la “Scuola internazionale di alpinismo e arrampicata libera” mentre per i più giovani è previsto, “L’Alpinismo Giovanile” che è indirizzato ai ragazzi, per vivere esperienze di formazione nel rispetto dell’ambiente e della natura.
Altra attività è “l’escursionismo“, che può essere considerata come l’espressione più completa ed autentica dell’andar per monti, e per gli appassionati è anche possibile percorrere i sentieri in mountain bike.
Con la stagione invernale c’è la possibilità di praticare lo “sci di fondo“, con escursioni per boschi, colli, valli o lo “Sci Alpinismo“.
Un’altra disciplina è “il canyoning” (o torrentismo) che consiste nella discesa a piedi di corsi d’acqua che scorrono all’interno di strette gole profondamente scavate nella roccia.
Il C.a.i. si occupa anche della tutela dell’ambiente montano che nasce dall’urgenza di proteggere la natura montana dalle azioni sconsiderate dell’uomo, spesso vorace sfruttatore delle risorse ambientali.
Questo compito deve diventare un mutuo convincimento per ciascuno di noi, un principio informatore a cui ispirarsi nella personale attività di chi vuol vivere la natura.

Per informazioni: www.caisanbenedettodeltronto.it

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 920 volte, 1 oggi)