MARTINSICURO – In base ai dati rilevati dall’associazione On the Road negli ultimi mesi sul fenomeno della prostituzione, la media presenze sulla strada provinciale Bonifica del Tronto è di circa 30 persone nel pomeriggio e circa 50 la sera. Sull’età non ci sono dati, ma stime. Sui 19-25 anni le rumene, nel circuito della prostituzione da 1-3 anni, mentre sui 25-30 le albanesi, che sono in Italia da più tempo. Le nigeriane invece si dividono in nuovi arrivi molto giovani (16-17 anni, anche se tutte dichiarano la maggiore età) e le più grandi sui 22 anni.
Sia il target transessuale (italiano, brasiliano in particolare) che le donne italiane hanno invece un’età più avanzata. Quasi tutte sopra i 30 anni, molte superano i 40.
Le nigeriane arrivano in Italia sapendo cosa vengono a fare, contraggono un debito con i loro sfruttatori tra i 60 e gli 80 mila euro, che devono ripagare prostituendosi all’organizzazione che le ha trafficate e impiegano tra i 4 e i 7 anni per farlo, poi sono libere di guadagnare solo per sé. Ma in caso di mancato pagamento vengono minacciate di ritorsioni sulle famiglie o anche uccise.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.723 volte, 1 oggi)