GROTTAMMARE – Il derby ha un sapore particolare. Se poi arriva in un momento delicato, lo ha ancora di più. Il Grottammare, dopo la splendida boccata d’ossigeno presa con il Casoli, ha l’intenzione di ripetersi in casa contro il Centobuchi. A tal proposito abbiamo ascoltato il responsabile dell’area tecnica dei biancoazzurri.
Aniello, sei stato un buon profeta?
«A Casoli è stata una grande impresa. E’ andata proprio come avevo detto non avevamo nulla da perdere, condizione ideale per giocare contro le squadre di rango superiore. Ma ora arriva il difficile. Paradossalmente squadre come il Centobuchi, prossimo avversario, sono le gare dove finora abbiamo peccato e abbassato la guardia. Stavolta non dovremmo ripetere gli stessi errori commessi nelle gare precedenti in cui sembrava alla vigilia potessimo raccogliere punti ed invece siamo rimasti a mani vuote».
Quali sono le aspettative per questo derby?
«Il Centobuchi è una società amica della nostra stessa provincia, un derby molto sentito. Loro hanno fatto una scalata simile alla nostra, in pochi anni si sono ritrovati a suon di promozioni dalla Prima Categoria dove ci affrontavamo alla serie D. La squadra attuale la considero buona, molto dotata con elementi di spessore per la categoria e giovani del loro vivaio molto validi. E’ la nostra una bestia nera, ci hanno spesso battuto mentre noi siamo riusciti ad avere la meglio solo nell’anno in cui eravamo in eccellenza. Prima o poi ritengo che questo tabù venga sfatato per la legge dei grandi numeri. Speriamo scatti l’ora di Puglia che salga in cattedra proprio nel derby tornando a dimostrare il suo enorme valore».
Un pensiero sugli ex?
«Izzotti è un ottimo allenatore, uno dei migliori della categoria. Marranconi è stato con noi l’anno scorso e ha fatto anche lui bene, è un buon difensore. Ma l’ex al quale sono più legato è Erbuto che con noi è stato due stagioni tra l’altro proprio io lo portai a Grottammare quindi lo ricordo con affetto».
BORSINO Piena emergenza per il Grottammare. Oltre allo squalificato Polenta, quasi sicuramente Di Felice non sarà della partita e in forte dubbio sono anche Domanico che ha un gomito malandato, Oddi e ieri si sono fatti male in allenamento anche Pignotti e Vrioni.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 440 volte, 1 oggi)