Da Riviera Oggi numero 750

CUPRA MARITTIMA – Allo scorso appuntamento “Riviera delle Palme ed entroterra” i sindaci della Provincia hanno incontrato il presidente Massimo Rossi per esporre le problematiche dei loro paesi. Il sindaco di Cupra, Giuseppe Torquati, ha sottolineato l’urgenza della sistemazione del primo tratto della strada provinciale San Silvestro, ovvero la strada che si collega alla Cuprense e porta a Ripatransone, in quanto pericolosa per i pedoni che sono costretti ad utilizzare torce elettriche per segnalare la loro presenza alle auto.

Dato che a Cupra le strade provinciali sono tre, chiediamo meglio al sindaco Torquati il perchè di questa segnalazione di contrada San Silvestro.

«Non è un problema di illuminazione – spiega Torquati – visto che i lampioni ci sono e sono funzionanti, il problema è che i pedoni che si trovano ad affrontare a piedi il primo chilometro (cioè il più popolato) non trovano uno spazio sicuro da percorrere: la strada risulta ormai stretta rispetto all’aumentato traffico. Contrada San Silvestro infatti oltre che a rappresentare il percorso più agevole per raggiungere Ripatransone, conduce anche al cimitero comunale».

Poi precisa: «L’intevento è inderogabile almeno nel primo chilometro poiché lì si concentra sia la circolazione dei mezzi pesanti che raggiungono la zona artigianale (come Cupra Bibite), sia il traffico veicolare dovuto al forte aumento dei residenti avvenuto ad ovest del rilevato autostradale, sia pedonale per la presenza, da molti anni, di un campeggio. Tale promiscuità rende estremamente pericoloso per gli ospiti del campeggio e residenti muoversi a piedi e in bici».

«È una questione che faccio presente alla Provincia fin dall’incontro del 2007 – continua Torquati –  Le mie segnalazioni sono state sempre prese in considerazione dall’amministrazione provinciale che, dopo aver fatto i conti con le disponibiltà finanziarie dell’ente, ha stabilito di realizzare tale intervento nell’anno 2009. Nell’ultimo incontro ho sottolineato al presidente e all’assessore competente che i cittadini hanno pazientato fino ad oggi e mi sono raccomandato a che questa messa in sicurezza non subisca un ulteriore slittamento poiché la situazione è diventata difficilmente sostenibile».

Chiediamo quindi quali sono le modifiche previste per questo primo tratto di strada: «Tutto il tracciato dovrà rispettare un’ampiezza di 6 metri e le curve più disagevoli saranno tagliate, infatti la sistemazione riguarda tutta contrada San Silvestro, che presenta delle curve molto strette. Il primo chilometro della strada poi, il più “frequentato”, sarà dotato di uno spazio che consentirà il transito ciclopedonale». 

Per quello che riguarda le altre strade provinciali Torquati conclude affermando che «contrada Sant’Andrea, è messa abbastanza bene, mentre l’altra strada provinciale, ovvero la strada che da Morrison’s prosegue verso l’interno, vedrà una più attenta manutenzione che renderà percorribili anche le parti laterali».

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 292 volte, 1 oggi)