MARTINSICURO – «Sono una persona che pur facendo politica non si identifica col mondo politico. Vengo dal volontariato, mi occupo del sociale e sono abituato a fare gruppo, a parlare con la gente e ad ascoltare i suoi bisogni». Marcello Monti, assessore alla Pubblica Istruzione, alla Sanità, Protezione Civile e Volontariato di Martinsicuro, ha così esordito nella conferenza stampa di presentazione della sua candidatura alle regionali tra le file dell’Udc a sostegno di Rodolfo de Laurentiis. Spalleggiato da Concetto Di Francesco, coordinatore locale del partito e da Abramo Micozzi, assessore a Martinsicuro e consigliere provinciale per l’Udc, ha motivato le ragioni che lo hanno spinto ad intraprendere l’avventura elettorale per conquistare un posto come consigliere alla Regione Abruzzo.

«Sono nel volontariato da oltre 15 anni – ha proseguito l’assessore – e dal nulla insieme a molti miei amici e colleghi sono riuscito a fare della Croce Verde di Villa Rosa una delle organizzazioni più efficienti d’Abruzzo, nonostante le difficoltà legate alla mancanza di mezzi e di fondi. Attraverso le mie esperienze politiche (prima come assessore a Colonnella e ora a Martinsicuro) ho capito che rivestire dei ruoli istituzionali permette di avere maggiori possibilità per sviluppare i propri progetti per la comunità, e nel mio caso per far crescere e migliorare le associazioni di volontariato di cui mi occupo. Arrivare in Regione significherebbe avere anche la possibilità di legiferare per cambiare molte situazioni difficili che attualmente gli abruzzesi subiscono per la disattenzione delle amministrazioni passate».

Monti, medico dentista, presidente della Croce Verde di Villa Rosa e Presidente dell’Anpas Abruzzo non manca di ribadire nell’intero corso della serata il suo impegno e la sua passione per le attività che svolge da sempre all’interno delle associazioni di volontariato, denotando una conoscenza diretta e profonda della realtà sociale non solo di Martinsicuro ma dell’intera Val Vibrata.

«Data la fase critica che sta attraversando l’Abruzzo in seguito alle vicende politiche che tutti conosciamo – ha proseguito Di Francesco – per il prossimo governo regionale c’è bisogno di persone nuove come Marcello, che nella sua vita si è speso in ogni ambito dell’esistenza senza mai risparmiarsi mettendosi al servizio degli altri. A Martinsicuro l’Udc è già riuscito ad avere un rappresentante in Provincia con Micozzi, ora lanciamo la sfida di riuscire ad avere anche un rappresentante in Regione».

Il discorso scivola poi nella “bagarre” scoppiata all’interno della maggioranza, per la richiesta di An di ottenere le dimissioni di Monti come assessore almeno per il periodo della campagna elettorale, dato che l’esponente dell’Udc dovrebbe contraddittoriamente schierarsi contro il Pdl in Regione e al suo fianco in Comune.

«Il mio obiettivo – ha replicato Monti – non è quello di parlar male dei miei avversari o alleati politici. Alle parole preferisco i fatti e non voglio raccogliere provocazioni. E credo che se si fa parte di una compagine politica bisogna rispettare la volontà della maggioranza, a meno che non ci siano questioni di estrema gravità che risultino insormontabili, ma non mi sembra questo il caso. Anch’io in passato ho avuto dei punti di vista diversi su alcune questioni ma con il resto dell’esecutivo ho sempre avuto un dialogo e un confronto che hanno portato alla soluzione di tutti i problemi. Il voler disgregare a tutti i costi la maggioranza con dei puntigli – ha concluso l’assessore – nuoce solo al buon governo di Martinsicuro».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 594 volte, 1 oggi)