Casoli-Grottammare 1-2
CASOLI: Maraglino, Savi, Romano, Priore, Pulcini, Cossu, Perrotta, Amoruso, Chicco, Ferraioli, Grieco (30st’ Anaclerio). Allenatore: Paolucci
GROTTAMMARE: Domanico, Nicolosi, Marcatili, Polenta, Oddi, Del Moro, Marini (55’ Pasquini), Rulli, Pignotti, Puglia (67’Foglini), Vrioni (52’Diomedi). Allenatore: Scarfone
ARBITRO: Strocchia di Nola
RETI: 10’ Ferraioli, 35’ Del Moro, 75’ Pulcini (Aut)
ESPULSI: 75’ Polenta
CASOLI – Tre punti importanti strappati fuori casa alla squadra di testa della classifica riaccendono le speranze e la voglia di vincere dei ragazzi di Scarfone, beffati in casa la scorsa settimana dai vicini della Santegidiese.
L’avvio di gara vede un buon Casoli creare diverse occasioni da gol con Chicco che nei primi minuti sfiora il gol di testa, ma la palla finisce di poco alta sopra la traversa. La rete del vantaggio dei teatini arriva, però, poco più tardi.
Precisamente al 10’ con una punizione dal limite calciata da Amoruso in tandem con Perrotta. La palla finisce sui piedi di Ferraioli che è bravo a metterla in gol grazie anche allo schema a tre di mister Paolucci.
Il Grottammare non si dà per vinto: al 25’ ci prova Pignotti e a seguire anche Vrioni ha sui piedi la palla del pareggio. Pareggio che non tarda ad arrivare: al 35’, su un’azione fotocopia di quella che ha portato al vantaggio del Casoli, il Grottammare sigla la rete dell’1 a 1 con Del Moro che raccoglie la palla da una punizione al limite dell’area.
Si va negli spogliatoi in situazione di parità. Nella ripresa i biancocelesti si difendono dagli attacchi dei padroni di casa che provano a pressare, ma ci pensa Domanico a bloccare un pericoloso traversone. Al 30’ l’espulsione di Polenta per doppia ammonizione invece che buttar giù gli uomini di Scarfone, li galvanizza.
Tre i contropiedi ben assestati messi in campo e l’ultimo, al 75’, segna il gol del vantaggio ospite grazie ad un’autorete di Pulcini. Pignotti stoppa, salta l’uomo e mette in mezzo un assist pericolosissimo. Il difensore teatino, nel tentativo di contenere l’assalto dei biancocelesti, sigla l’autogol che costa la vittoria al Casoli.
La squadra di Paolucci tenta gli ultimi assalti alla porta di Domanico, ma l’estremo difensore del Grottammare non si fa mai trovare impreparato. Il triplice fischio finale di Strocchia ridà speranza al Grottammare e permette agli uomini di Scarfone di uscire da quel pantano di risultati negativi in cui erano finiti nelle scorse settimane.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 907 volte, 1 oggi)