Grottese-Porto d’Ascoli 2-1
GROTTESE (4-4-2): Cantarini, Ciccola, Clementi (62’ Fioravanti), Triani M (67’ Bromo), Traini J, Alighieri, Romanelli, Mazzoleni, Sciamanna, Fayè, Renis (30’ Calilli).
A disposizione: Quesada, Massacciesi, Ercoli, Peciccia. Allenatore: Brancozzi.
PORTO D’ASCOLI (4-3-3): Marinelli, Fiorino, Cipolloni, Eleuteri, Novelli, Morelli (70’ Mattioli), Quondamatteo (55’ Berganzi), Maurizi, Di Girolamo, Cavazzini, Francucci (77’ Straccia).
A disposizione: Sanatrelli, Severo, Angelini, Sarra. Allenatore: Deogratias.
ARBITRO: Principi di Ancona
ASSISTENTI: Morganti di Ascoli e Amadio di Macerata
MARCATORI: 19’- 42’ Traini J, 75’ Di Girolamo (PDA).
GROTTAZZOLINA – Tante ombre e poche luci in casa del Porto d’Ascoli: settima sconfitta stagionale in casa della Grottese. Gli uomini di mister Deogratias scendono in campo poco motivati nel corso del primo tempo dove vanno sotto di due reti, più reattivi nella ripresa tanto da accorciare le distanze.
Subito in avanti i locali con Ciccola che appoggia per Renis, il diagonale è alto. Rispondono gli ospiti con Di Girolamo, il cui tiro prova a sorprendere Cantarini che si salva in angolo. Grottese prepotente che cerca il vantaggio all’11’ con una zuccata di M.Traini poi al 16’ con quella di Renis.
Ma al 19’ i giallorossi segnano: Renis costringe Marinelli a deviare in corner. Dalla bandierina Ciccola fa partire un tiro che J.Traini raccoglie depositando in rete. Il Porto d’Ascoli ha l’occasione di pareggiare al 22’.
Retropassaggio sbagliato dei locali, ne approfitta Francucci che in area salta Cantarini, lo stesso però riesce immediatamente a recuperare la sfera. E al 42’ ecco il raddoppio dei padroni di casa: calcio d’angolo battuto da Mazzoleni, J.Traini stacca di testa infilando Marinelli.
Nella ripresa il Porto d’Ascoli prova a reagire. Trascorre un solo minuto, semirovesciata a limite dell’area di Di Girolamo, Cantarini para. Al 54’ cross di Fayè verso Romanelli, la conclusione bloccata in due tempi da Marinelli.
Al 56’ angolo di Eleuteri, svetta Di Girolamo che colpisce in pieno il palo. Tre minuti più tardi, Francucci manda alto un pallonetto a pochi passi dalla porta. Su punizione ci prova al 61’ Berganzi, il tiro finisce di poco a lato.
Scocca il 75’ e il Porto d’Ascoli accorcia le distanze. Di Girolamo di forza irrompe in area insaccando alle spalle di Cantarini. I biancocelesti hanno l’occasione al 93’ di pareggiare: Cipolloni serve Cavazzini che di testa spizza per Berganzi, il quel non trova il tempo giusto per deviare in rete.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 666 volte, 1 oggi)